All'Istituto serafico il Rotary insegna l'informatica ai non vedenti

Computer informatica 2' di lettura 27/04/2011 -

Già da tre anni il Rotary progetta e realizza un corso di informatica per ipo e non vedenti. Le positive esperienze, il successo riscontrato e la reale necessità di costruire opportunità, sono stati gli stimoli a proseguire in un percorso impegnativo ma sicuramente fondamentale per offrire alle persone non vedenti l'occasione di rendersi più autonomi e di inserirsi nel mondo del lavoro.



Il corso si propone di mettere in grado l'operatore di scrivere, leggere testi e navigare in internet, con l'ausilio di un normale personal computer dotato di sistema operativo Windows, utilizzando la voce sintetica del computer stesso e dei programmi che rendono possibile la lettura della grafica sullo schermo.

Il corso è gratuito ed è offerto dai club umbri, i quali si fanno carico del costo complessivo e della messa a disposizione dei computer.
Esso è diviso in due livelli che forniranno nozioni introduttive o approfondite di Windows ed applicative di Office, della gestione della posta elettronica e della navigazione in internet.
Si svolgerà secondo due moduli in due fine settimana, sabato 30 aprile e domenica 01 maggio e sabato 07 e domenica 08 maggio, con un numero di circa 20 partecipanti e l'utilizzo di 4-5 docenti.
La sede di svolgimento sarà presso l'Istituto Serafico di Assisi, generosamente messoci a disposizione e con il quale ci auguriamo possa nascere una interessante e duratura sinergia.

Tale sede è la più naturale possibile a livello di struttura ed essendo un centro specializzato nella riabilitazione, educazione e inserimento sociale di persone con grave disabilità plurima di tipologia sensoriale fisica e mentale è in grado di ottimizzare questa potenziale simbiosi con il corso organizzato dal Rotary.

Inoltre quest'anno, a sottolineare l'importanza che attività del genere rivestono nel tessuto sociale il corso ha ricevuto il patrocinio della Provincia di Perugia e dei Comuni di Assisi, Gualdo Tadino e Todi.

Il nostro motto "Servire al di sopra di ogni interesse personale" si sostanzia nel progettare e realizzare momenti come questo in cui la progettazione, la realizzazione e l'assistenza è fatta direttamente dai vari soci, è realmente un impegno concreto.

I 20 posti disponibili saranno assegnati sulla base della priorità delle domande pervenute. È bene però che gli interessati indichino:
1) se possono/debbono essere accompagnati da qualcuno;
2) se possono risolvere da soli (o con familiari) dei problemi di trasporto;
3) altri eventuali problemi personali.

La domanda va inoltrata per email a: fabio.fazi@tagina.it o ai vari responsabili dei club umbri.
Per informazioni telefonare al numero 3351274931.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-04-2011 alle 17:08 sul giornale del 28 aprile 2011 - 1044 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rotary club, informatica, computer, assisi, ipovedenti, istituto serafico, non vedenti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/j5Z