Api: ''Anche in Umbria nessuna pietà per i più deboli''

Alleanza per l'Italia 2' di lettura 11/05/2011 -

«In una fase così critica per la difficile congiuntura socio-economica nella quale l’Italia e la nostra regione si trovano, si sta ormai consolidando la prassi da parte delle amministrazioni locali di ridurre i costi non attraverso l’introduzione di una gestione oculata ed efficiente delle risorse pubbliche, ma attraverso un semplice taglio lineare dei costi.



E così succede che spesso le stesse si trincerino dietro la riduzione dei fondi di trasferimento ricevuti dal governo centrale per giustificare l’utilizzo della scure sulle spese correnti ed invece di eliminare gli sprechi ed efficientare i processi gestionali, mantengono i propri vizi ed inefficienze, indirizzando i tagli al settore socio-sanitario.

È questo il grido di allarme sociale lanciato da Ivano Serafino Saitta, responsabile organizzativo della sezione provinciale di Api e candidato per il Comune di Assisi, che lavorando alacremente sul territorio al fianco delle persone più bisognose e alle famiglie in difficoltà sta ricevendo continue richieste di aiuto.

Succede quindi che non faccia più notizia ciò che è avvenuto alla vigilia di Pasqua ad una coppia di anziani di Perugia, con pensioni al minimo, alla quale è stata tolta l’acqua in quanto, pressati dalle difficoltà economiche, non sono riusciti a pagare la bolletta dell’acqua.
Così come non fa più notizia la vicenda di un altro cittadino perugino separato, con un reddito mensile di 500 €, che dovendo versare alla sua ex moglie e al figlio 300 €, è costretto a vivere in stato di indigenza senza alcun sostegno da parte dei servizi sociali.

Alleanza per l’Italia, che porta nel proprio dna l’attenzione ai problemi sociali come parte qualificante della propria azione politica, non è quindi interessata a schierarsi né con quella parte dell’attuale classe politica di destra o di sinistra, vicina ai teatrini e legata da interessi particolari, ma si colloca anche in Umbria al centro dei bisogni dei cittadini spalancando le porte a tutti coloro che in stato di difficoltà vogliono vedere in essa un concreto punto di riferimento.

Aiutateci ed aiutiamoci quindi a ridare un futuro all’Umbria e ad Assisi cominciando da un voto responsabile alle prossime elezioni amministrative, sostenendo il nostro candidato Ivano Serafino Saitta, impegnato da sempre con i fatti e non con le sterili retoriche, al fianco delle persone più bisognose».


da Alleanza per l'Italia
Coordinamento regionale Umbria




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2011 alle 08:38 sul giornale del 11 maggio 2011 - 770 letture

In questo articolo si parla di sociale, politica, alleanza per l'italia, api umbria, ivano saitta e piace a serafino ERNESTINO

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/kD1





logoEV
logoEV