Bastia: quando la differenziata premia

Raccolta vetro 2' di lettura 12/05/2011 -

Si è concluso con la cerimonia di premiazione il concorso “Trerre”, progetto didattico dell’anno scolastico 2010-2011 di promozione alla raccolta differenziata, organizzato dalla Società Gesenu in collaborazione con il Comune di Bastia Umbra.



Le premiazioni si sono svolte lunedì 9 maggio 2011, alle ore 10,30 nella palestra della scuola primaria Don Bosco, alla presenza degli alunni premiati, degli insegnanti, dei rappresentanti della Gesenu e dell’Assessore comunale all’ambiente, Francesco Fratellini.

E’ ormai una consuetudine per le scuole di Bastia Umbra una larga partecipazione ai progetti didattici proposti dalla Gesenu, che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.
Quest’anno sono state 10 le scuole aderenti (3 materne, 6 elementari e un istituto superiore), 1.062 gli alunni coinvolti (272 delle materne, 772 delle elementari e 18 delle superiori), 54 le classi partecipanti (12 della materna, 41 delle elementari e 1 delle superiori).

Nella raccolta della carta erano impegnate le scuole materne e il primo premio è andato alla scuola dell’Infanzia di Bastiola (coppa + materiale didattico), mentre il premio di partecipazione è andato alle scuole di Santa Lucia (XXV Aprile) e Giovanni Paolo I (Costano).

Le scuole primarie e l’istituto superiore erano impegnati nella raccolta di alluminio, iniziativa sostenuta dal Cial (Consorzio italiano Alluminio). Il 1° premio (coppa + telecamera) è stato assegnato alla scuola primaria di Bastiola “Madre Teresa di Calcutta”; il secondo premio (coppa+telecamera) alla primaria Don Bosco di Bastia; premio di partecipazione alle scuole primaria di XXV Aprile, Borgo I Maggio e Costano, mentre il premio di partecipazione per l’ispettore ecologico è andato alla scuola primaria di Ospedalicchio.
Il primo premio (coppa+telecamera) per la raccolta di alluminio destinato alle superiori è andato all’Istituto tecnico per il commercio e geometri “R. Bonghi”.

In concomitanza con la conclusione dei progetti didattici per l’ambiente, stanno arrivando in questi giorni alle famiglie di Bastia le cartelle esattoriali per il pagamento della Tarsu 2011. I cittadini possono constatare che gli importi della tassa rifiuti non hanno subito aumenti rispetto ai due anni precedenti, sia al 2010 che al 2009.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2011 alle 10:33 sul giornale del 12 maggio 2011 - 829 letture

In questo articolo si parla di scuola, cronaca, raccolta differenziata, gesenu, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/kGJ





logoEV
logoEV