''Uniti per Assisi, una lista di valori e principi democristiani''

Uniti per Assisi 3' di lettura 13/05/2011 -

Antonio Lunghi, leader della lista civica “Uniti per Assisi” in sostegno del candidato sindaco del centrodestra Claudio Ricci, lancia il proprio appello agli elettori: “una lista che si basa sul rispetto dell’altro, la valorizzazione del contributo di ognuno, l’importanza del “noi” al posto dell’io”.



«Sentiamo con determinazione e costanza ripetere che una nuova generazione di uomini e donne impegnate nelle realtà ecclesiali si dedichino in maniera attiva e sincera all'impegno politico. Noi della Lista ‘Tonino Lunghi - Uniti per Assisi’ siamo questo.

Riteniamo di rappresentare sul territorio quei valori e principi propri dell’antica presenza democratico-cristiana tanto cara alla nostra terra.
Crediamo che la politica costituisca la più alta espressione della carità cristiana poiché presuppone il superamento della dimensione personale: accanto alla risoluzione dei problemi concreti, essa richiede uno sforzo ulteriore di dedizione e compartecipazione totale alle necessità collettive sulla scia dell’esempio donatoci da Giorgio La Pira che seppe coniugare gli ideali del cattolicesimo con il valore di realizzazioni tangibili.

La città di Assisi presenta due dimensioni: quella ideale di capitale di un nuovo Umanesimo, universalmente percepita come tale da tutti gli uomini di qualsiasi razza e confessione religiosa; quella reale, fatta di problemi di vita vissuta. Se vogliamo essere fedeli al messaggio di Francesco, è nostro dovere operare affinché le due dimensioni coincidano per costruire una città a misura di Francesco santo e uomo, che seppe perfettamente calare l’infinito della spiritualità cristiana nel finito della dimensione umana.

Al centro del nostro programma politico-amministrativo vi è un grande progetto di rilancio del settore turistico e di conseguenza dell’occupazione; ed in questi pochi mesi di presenza in giunta noi di ‘Uniti per Assisi’ abbiamo già cominciato a lavorare in questa direzione attraverso una serie di interventi quali la riduzione dei check point del 30% per cinque mesi all’anno per dare respiro al flusso turistico e il gemellaggio con Wadovice, città natale di Giovanni Paolo II, esteso a Cracovia e Chestokova. Abbiamo realizzato ciò che ci eravamo prefissati.

Riteniamo, infatti, che la politica degli schieramenti sia fallita: occorre stabilire cosa fare, con chi lo si vuol fare, mettendoci la faccia, lavorando con tenacia per tutto il territorio e per tutti i cittadini.
Pur privati del nostro simbolo ufficiale, che troverete a sostegno di un altro candidato sindaco, siamo fieri ed orgogliosi della nostra scelta di correre a sostegno di Claudio Ricci, che riteniamo uomo capace e giusto.

La collaborazione tra le donne, gli uomini e i giovani di ‘Uniti per Assisi’ ci ha offerto la possibilità di lavorare con serietà osservando la regola principale: il rispetto dell’altro, la valorizzazione del contributo di ognuno, l’importanza del “noi” al posto dell’“io”. A tutti i competitori indirizziamo un sincero in bocca al lupo».


Candidati:


01) LUNGHI ANTONIO (detto Tonino)
02) Apostolico Stefano
03) Aronni Parise
04) Bernacchia Emanuele
05) Bocchini Ivano
06) Cacciavillani Sergio
07) Caputo Giuseppe (detto Pino)
08) Cardinali Filippo
09) Costantini Massimiliano
10) Falcone Emilio
11) Fiorelli Francesco
12) Marini Luigi
13) Mignani Francesco
14) Morosi Serena
15) Pantò Marco
16) Tofi Adriano


da Antonio Lunghi
Lista civica “Uniti per Assisi”




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2011 alle 03:31 sul giornale del 13 maggio 2011 - 696 letture

In questo articolo si parla di politica, antonio lunghi, elezioni comunali assisi 2011, uniti per assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/kJQ