Romoli all'attacco: ''Il Pd una catastrofe politica. Travicelli inaffidabile''

Edo Romoli 3' di lettura 26/05/2011 -

Alla luce del tracollo del Partito Democratico alle recenti elezioni comunali, l’ex segretario del Pd Edo Romoli diffonde un comunicato stampa al vetriolo in cui non risparmia accuse a nessuno, soprattutto alla capolista e consigliere neoeletto Claudia Travicelli.



«Le elezioni amministrative tenutesi in Assisi il 15-16 di maggio hanno sancito la dissoluzione del Partito Democratico che, invece, alle regionali del 2010 aveva raccolto il 30% dei consensi!
Per giorni e giorni silenzio assoluto del gruppo dirigente locale del Partito Democratico: venerdì 20 maggio, ritenendo tutto questo inaccettabile e, sollecitato da amici e compagni sbigottiti, ho chiesto al coordinatore Mariano Borgognoni la convocazione urgente del direttivo comunale che è stato fissato per venerdì 27 maggio, giorno in cui, per motivi familiari, mi troverò a Varese: ho pregato cortesemente il coordinatore di anticiparlo o posticiparlo ma non sono stato ascoltato.
Questa ennesima scorrettezza non mi impedirà di esprimere pubblicamente ciò che penso della disfatta elettorale, causata dalle cervellotiche e politicamente gravi decisioni del coordinatore Mariano Borgognoni e del gruppo dei così detti “saggi” che hanno organizzato, si fa per dire, la strategia delle primarie - naturalmente perse - e dei criteri base per la composizione della lista che ha ridotto il consenso del Pd al 14,6%.

Per quanto riguarda la scelta di utilizzare Claudia Travicelli contro Carlo Cianetti nelle primarie del centrosinistra, è noto a tutti il mio netto dissenso sfociato nelle dimissioni da coordinatore: ritenni allora e sono arciconvinto oggi che rappresentò una candidatura sbagliata indicata nella consultazione dei 40 membri del direttivo solo da 2 (due) componenti e priva di autorevolezza politico-amministrativa che nell’ipotesi - remotissima - di una competizione con Claudio Ricci, sindaco uscente colto, competente e stimato dai cittadini, non avrebbe avuto alcuna possibilità di successo.

I dirigenti locali del Partito Democratico di Assisi, all’indomani della sonora sconfitta alle primarie, invece di lavorare ad una lista forte e rappresentativa mescolando rinnovamento e continuità con candidati credibili ed autorevoli per confermare i consensi del partito, hanno iniziato, ricattati dalla Travicelli, la caccia a coloro che avevano scelto nelle primarie democraticamente Cianetti: il cosiddetto regolamento dei conti!

La lista del Pd è nata con sofferenza gigantesca: i veti della Travicelli, la criminalizzazione dei “ribelli” e le cortesi rinunce ne hanno consentito il completamento solo il giorno della presentazione grazie alla “disponibilità” di candidati che hanno riportato, successivamente, zero preferenze. Incredibile ma vero.
Una lista con territori non rappresentati (Torchiagina, Tordandrea, Sterpeto, frazioni montane), con candidati sconosciuti agli elettori ma assemblata per non disturbare qualche candidata e qualche candidato, ha esposto il Pd al saccheggio dei consensi e al tracollo politico.

Chi ha causato questa catastrofe politica, facendo vergognare iscritti e simpatizzanti, deve farsi da parte e il segretario provinciale Andrea Rossi dovrà, a mio parere, dovrà procedere al commissariamento del Pd locale per garantire un difficile ma corretto tesseramento, che porti al congresso straordinario e a dirigenti autorevoli, credibili e capaci.

Per quanto concerne il ruolo di capogruppo nel consiglio comunale non ho dubbi: Simone Pettirossi per il profilo culturale, le competenze e l’affidabilità politica è l’unico candidato. Claudia Travicelli, fattasi eleggere presidente della III commissione consiliare con i voti del centrodestra 60 giorni prima dello scioglimento del consiglio comunale, non è politicamente affidabile e amministrativamente inadeguata».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2011 alle 17:52 sul giornale del 27 maggio 2011 - 1595 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, edo romoli, claudia travicelli, elezioni comunali assisi 2011, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/lij





logoEV
logoEV