La promessa di Bartolini: ''La nostra sarà un'opposizione vigile''

Conferenza stampa 2' di lettura 27/05/2011 -

Si è presentato insieme ai due consiglieri eletti Simonetta Maccabei ed Emidio Fioroni, annunciando un’opposizione “vigile e a ritroso”: così l’ex vicesindaco nella prima conferenza stampa post-elettorale che si è tenuta ieri, venerdì 27 maggio, presso la Sala blu del Comune di Assisi.



Giorgio Bartolini, ora capogruppo in consiglio comunale dell’omonima lista civica, prende atto della sconfitta elettorale ma non rinnega nulla.
“Tornassi indietro – ha detto con tono sarcastico – farei molte più promesse”. Il riferimento è al piano regolatore generale, sul quale ha puntualizzato: “il consiglio comunale ha esaminato 420 osservazioni in due sedute. È un Prg sproporzionato che sarà in gran parte bocciato dalla Provincia” e con il quale, a suo avviso, Ricci ha “regalato a molti speranze che si riveleranno false”.

Nessun rimpianto nemmeno sulla vicenda della piazza della basilica di Santa Maria degli Angeli, che a sconfitta ancora calda era stata invece indicata come uno dei possibili motivi della perdita di consensi elettorali.
A tal proposito Bartolini ha mostrato un progetto (vedi fotogallery in basso, seconda foto), protocollato nel 1999 dalla Provincia serafica di San Francesco dell’Ordine dei frati minori, intitolato “Restauro conservativo estetico e funzionale della basilica di Santa Maria degli Angeli”, nel quale (alla voce “Recinzioni”) è scritto: “Tutte le recinzioni saranno incorporate dalle siepi e dalle cespugliature. L’assorbimento completo richiederà un po’ di tempo, per cui si è scelto di recingere le varie zone con pannelli di tipo Orsogrill-Alcione che favorisce l’intrusione delle essenze vegetali; l’aspetto del pannello, plastificato verde scuro così come i montanti, è decorosissimo anche quando è visibile e non richiede particolari manutenzioni”.

“A chi nega che sia mai esistita la volontà di recintarla – ha rilevato Bartolini – ricordo che nel 1999 dicemmo no a questo progetto che prevedeva la recinzione della piazza, da nascondere con siepi e cespugliature”. Stemperando un po’ i toni polemici della campagna elettorale, Bartolini ha anche puntualizzato che “i frati sono bravissime persone, ma sono entrati a gamba tesa in campagna elettorale. Pur non avendo sollecitato la permuta, come loro stessi hanno affermato, di sicuro ne erano al corrente”.

“Andremo a spulciare gli atti da dicembre e li controlleremo senza ostruzionismi e preconcetti” ha concluso Bartolini, promettendo un’opposizione vigile e dal ruolo ben distinto da un’amministrazione “immobile” che vive di rendita perché “inaugura opere avviate da altri” e che, a suo avviso, purtroppo sarà incapace di agire sul sociale, “la grande emergenza di oggi, visto che sono almeno una settantina le famiglie che ogni giorno si rivolgono alla Caritas”.

Il gruppo consiliare della lista Bartolini in conferenza stampa
(clicca sulle immagini per ingrandirle)








Questo è un articolo pubblicato il 27-05-2011 alle 22:49 sul giornale del 28 maggio 2011 - 1050 letture

In questo articolo si parla di politica, conferenza stampa, assisi, sara caponi, giorgio bartolini, lista bartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/lm0