Bartolini: ''Pericolo incidenti sulla variante lasciata al buio''

Giorgio Bartolini 1' di lettura 04/06/2011 -

“Un’amministrazione stanca lascia al buio la variante nord di Santa Maria degli Angeli, creando pericoli per la circolazione”: è l’allarme lanciato dal candidato del terzo polo alle ultime elezioni, Giorgio Bartolini, da lunedì prossimo alla guida del gruppo consiliare della lista Bartolini.



«La variante nord di Santa Maria degli Angeli, che congiunge la rotonda di via Patrono d’Italia con il teatro Lyrick, è un pericolo stradale: infatti non è ancora illuminata, nonostante percorsa da numerosi veicoli. I lavori sono terminati da mesi.
Per cui ricordo che, già dall’ottobre del 2010, fu modificata la destinazione di un mutuo di oltre 600.000 euro, che fu ripartito, su mia iniziativa, per i lavori del campo sportivo di Viole, per marciapiedi e illuminazione a Palazzo, lavori già iniziati, e 240.000 euro per la pubblica illuminazione relativa alla variante nord a S. Maria degli Angeli.
Da quel momento, con un progetto già pronto, tra Lunghi e Ricci, perché non si capisce bene chi fosse il vero assessore ai lavori pubblici, il buio più assoluto e tutto si è fermato.
Tra l’altro c’è da illuminare il tratto che va dal Lyrick all’università. Nel bilancio 2011 l’assessore Massucci ha previsto solo 100.000 euro con l’assunzione di un mutuo e 150.000 euro da entrate tutte da realizzare (una speranza), importi comunque non sufficienti.
Occorre far presto perché una strada di scorrimento così importante non illuminata è un pericolo per la circolazione. Capisco che l’operato dell’amministrazione sia rallentato per stanchezza, ma gli incidenti vanno evitati preventivamente.»


da Giorgio Bartolini
Gruppo consiliare Lista Bartolini





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-06-2011 alle 06:45 sul giornale del 04 giugno 2011 - 806 letture

In questo articolo si parla di sicurezza, variante, politica, strade, giorgio bartolini, santa maria degli angeli, lista bartolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lCU