Cannara: disco verde per il bilancio

Cannara 3' di lettura 08/06/2011 -

«Con il voto favorevole dell’intera maggioranza e il voto contrario dei tre consiglieri di minoranza presenti il consiglio comunale di Cannara nella seduta del 27 maggio ha approvato il bilancio di previsione per l’anno 2011, la relazione previsionale e programmatica, il bilancio pluriennale ed il piano triennale delle opere pubbliche.



L’assessore al Bilancio Roberto Ortolani ha illustrato nel suo complesso il documento finanziario, evidenziando gli aspetti più significativi in relazione alle entrate e facendo riferimento alle modifiche che si renderanno comunque necessarie al momento dell’entrata in vigore del federalismo fiscale, oltre a illustrare le principali opere pubbliche previste tra cui di certo la più rilevante è l’ampliamento della rete del gas metano in loc. S. Croce, località che l’amministrazione ha intenzione di valorizzare anche attraverso lo strumento del piano regolatore generale di prossima adozione.


Aumentano mensa e tassa sui rifiuti

Per quanto riguarda le delibere propedeutiche all’approvazione del bilancio, l’assessore ha comunicato l’adeguamento delle tariffe dei servizi a domanda individuale, quali mensa e trasporto scolastico (+15%), e della tassa della raccolta dei rifiuti (+20%), passando ad esempio, per quanto riguarda le abitazioni private, da €1,00 a € 1,20 al metro quadrato ma rimanendo comunque nella fascia più bassa rispetto alle tariffe applicate dai Comuni limitrofi.
Tale adeguamento si è reso necessario sia per la partenza del progetto della raccolta differenziata secondo il modello porta a porta spinto, definito dal piano regionale dei rifiuti, sia per l’applicazione del decreto 152/2006 che prevede l’obbligatorietà della raccolta differenziata e il graduale passaggio al pareggio tra entrate e uscite di tutto il sistema di smaltimento de rifiuti.

Nel suo intervento il sindaco Giovanna Petrini ha evidenziato come nel bilancio di previsione sono contenute le principali progettualità che rappresentano la spina dorsale del programma elettorale presentato ai cittadini nel 2009, oltre al progetto riguardante S. Croce, la certificazione ambientale, la raccolta differenziata, l’acquisto dell’ex Consorzio per l’ampliamento dei servizi museali, il rinnovo del parco macchine, il fotovoltaico, le turbine idroelettriche per le quali è stato presentato un progetto al Ministero dell’Ambiente, tanto per citarne alcuni.

Nel corso del 2011 verranno inoltre banditi due concorsi (uno per vigile urbano e l’altro per istruttore amministrativo) allo scopo di dare maggiore efficienza alla macchina amministrativa oltre naturalmente all’adozione del piano regolatore generale che dovrà svolgere le funzioni di un vero e proprio catalizzatore per lo sviluppo e la crescita sostenibile della città.

È stato evidenziato inoltre il mantenimento dei servizi ed il sostegno alle politiche sociali, culturali, sportive e scolastiche che tanta rilevanza hanno nella comunità cannarese, oltre all’incremento dei capitoli di spesa riguardanti la manutenzione e la valorizzazione del patrimonio pubblico in generale.
Il sindaco ha inoltre comunicato al consiglio che non sono pervenuti emendamenti al bilancio e che la giunta ha già approvato il conto consuntivo dell’anno 2010 che, entro giugno, verrà sottoposto all’assemblea consiliare e che presenta un avanzo di amministrazione di circa € 53.000






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-06-2011 alle 08:00 sul giornale del 08 giugno 2011 - 625 letture

In questo articolo si parla di consiglio comunale, economia, bilancio, cannara, comune di cannara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lMm