Bastia: il calciatore Ranocchia in piazza con 1500 alunni

Piazza Mazzini, Bastia Umbra 3' di lettura 09/06/2011 -

Tutti gli studenti delle scuole del territorio comunale di Bastia Umbra uniti insieme per la grande manifestazione di fine anno scolastico. Stamani, giovedì 10 giugno alle ore 10, piazza Mazzini si animerà con “AnimiAmo I Valori”, evento conclusivo del progetto didattico “Dalla scuola di oggi al cittadino consapevole di domani”.



Il progetto è svolto dagli studenti delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo e secondo grado di Bastia Umbra. L’ingresso a piedi degli studenti della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado dalle quattro porte di piazza Mazzini darà il via alla manifestazione, accompagnati da tamburini e sbandieratori.
I bambini della scuola dell’infanzia saranno invece guidati per mano dagli studenti alunni della scuola superiore di secondo grado “Marco Polo”. Tutti i partecipanti indosseranno una maglietta bianca con il logo della manifestazione. Al saluto delle autorità seguirà il momento più scenografico, con innalzamento di una bandiera della pace e una bandiera in stoffa dell’Italia realizzata dagli alunni.
La compagnia Piccolo Nuovo Teatro sarà quindi protagonista con un’esibizione coreografica di artisti sui trampoli ed infine saranno eseguite canzoni dagli alunni della scuola dell’infanzia e della secondaria di primo grado e una recita di poesie dagli allievi della scuola secondaria di secondo grado. A concludere l’evento sarà alle undici e trenta l’ospite d’onore, il difensore dell’Inter Andrea Ranocchia, ex studente di Bastia.

L’insegnante Marisa Vannoni si esprime a nome del dirigente e del gruppo di progetto: «Circa 1600 studenti del nostro comune, uniti in un unico progetto che li ha coinvolti per l’intero anno scolastico, potranno socializzare alla città intera un grande desiderio, una grande speranza, quella di amare e praticare i grandi valori della vita quali: la pace, la giustizia, la libertà, il rispetto, la responsabilità. Sono ormai alcuni anni che le scuole si occupano di queste tematiche, ma la novità pedagogica è quella che per la prima volta, in continuità, dalla materna alla secondaria di 2° grado tutti si sono occupati dello stesso progetto e preoccupati di raggiungere gli stessi obiettivi, pur nella differenziazione dell’età.
Oltre allo studio teorico, molte classi hanno cercato di rendere attivo il progetto. Esempi? I bambini di una classe della scuola primaria, per l’intero anno scolastico, un’ora circa alla settimana, hanno pulito e curato i giardini pubblici di via Roma muniti di scope, rastrelli, guanti, forniti da un’attenta amministrazione comunale. Un’altra classe ha costruito “casette” per pipistrelli da posizionare al percorso verde, come deterrente delle zanzare estive. I ragazzi dell’istituto Marco Polo hanno dipinto da soli tutte le aule con colori differenziati, rendendo la loro scuola estremamente piacevole e facendo risparmiare denaro alla comunità e così tante altre iniziative. Tale progetto non poteva concludersi in silenzio: proprio per questo è stata pensata una mattina molto speciale dove i giovani saranno unici attori e protagonisti nella piazza della città. Ciò che avverrà sarà una bella sorpresa per la nostra Bastia. Fin d’ora ci sentiamo però di ringraziare l’amministrazione comunale, l’Associazione Commercianti e il Piccolo Nuovo Teatro che stanno lavorando con noi affinché un sogno si realizzi».






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-06-2011 alle 06:41 sul giornale del 09 giugno 2011 - 761 letture

In questo articolo si parla di scuola, attualità, piazza mazzini, bastia umbra, andrea ranocchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lPl