Bastia: 'riapre' la zona industriale, in vendita due lotti

Comune di Bastia Umbra 1' di lettura 10/06/2011 -

Si riapre la possibilità di assegnazione di due lotti per l’insediamento di attività produttive nell’area industriale del capoluogo di Bastia Umbra a sud della SS 75 Centrale Umbra.



La delibera adottata dalla giunta comunale presieduta dal sindaco Stefano Ansideri prevede di indire pubblica selezione per l’assegnazione di due lotti (nn. 12 e 14) all’interno del comparto ‘A’ del PIP (Piano di Insediamenti Produttivi).
A questo fine è stato approvato il bando pubblico che viene pubblicato all’albo pretorio del Comune e per estratto nel bollettino ufficiale della Regione Umbria.
I due lotti non utilizzati sono stati restituiti dagli assegnatari e sono tornati nella disponibilità del Comune che ha attivato uno specifico bando di assegnazione.

“Una tappa importante - rileva Francesco Fratellini, assessore comunale alle attività produttive - nell’ambito dei controlli e delle verifiche da noi posti in essere per valutare lo stato di attuazione del Pip dell’area industriale. Il bando per la riassegnazione dei due lotti costituisce un’opportunità straordinaria per gli imprenditori che, volendo investire a Bastia, possono farlo a condizioni economiche estremamente vantaggiose, con costi contenuti per l’acquisizione del terreno che sono molto al di sotto dei prezzi di mercato, e in aree inserite in una zona dotata di moderni servizi e attrezzature”.

Si tratta di due lotti, il primo di 2.790 m², il secondo di mq 3.674 m², con costi a metro quadro di circa €60,00. L’assegnazione avrà luogo secondo la normativa e i criteri prescritti dal bando pubblico.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-06-2011 alle 16:10 sul giornale del 13 giugno 2011 - 589 letture

In questo articolo si parla di economia, commercio, bando, zona industriale, pip, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/lUG