Bastia: abbandona la madre invalida novantenne. Arrestato

Carabinieri 1' di lettura 18/06/2011 -

I militari della Stazione Carabinieri di Bastia Umbra hanno arrestato un uomo che, da qualche mese, lasciava in stato di abbandono la propria madre invalida e non autosufficiente chiusa all’interno di una abitazione.



I Carabinieri sono intervenuti a seguito della segnalazione di un passante che aveva sentito dei lamenti provenire da un appartamento e si sono così trovati davanti una triste scena: una donna 90enne, che viveva in pessime condizioni igienico-sanitari, relegata nel suo letto senza nessuno che badasse a lei.
I militari hanno quindi ricostruito l’intera vicenda appurando che il figlio 50enne, da almeno quattro mesi, lasciava più volte in stato di completo abbandono la anziana madre: la donna, non deambulante, era costretta a rimanere a letto da sola a casa mentre non vi era alcuno che badasse ai suoi più elementari bisogni fisiologici, con le finestre della camera chiuse e senza possibilità di avvisare nessuno per poter chiedere aiuto. Una volta rintracciato, l’uomo è stato condotto in caserma per gli accertamenti del caso ove lo stesso ha ammesso di non aver potuto prestare le necessarie cure alla madre senza però indicarne i motivi.
Grazie alle segnalazioni dei cittadini ed al tempestivo intervento dei Carabinieri è stato evitato il peggioramento delle già precarie condizioni di salute della donna che, al termine della brutta vicenda, è stata affidata alle cure dei locali servizi sociali.






Questo è un articolo pubblicato il 18-06-2011 alle 17:56 sul giornale del 20 giugno 2011 - 914 letture

In questo articolo si parla di cronaca, disabili, carabinieri, anziani, arresto, bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mhh