Bastia: ''Dal centrosinistra solo demagogia politica''

Popolo della Liberta' 3' di lettura 20/06/2011 -

Il consigliere in quota Pdl Filippo Longetti replica alle accuse mosse dal centrosinistra (Pd e Prc) in merito al piano urbanistico per la riqualificazione dell’area Franchi e all’operato dell’assessore Luca Livieri.



«Non hanno alcun senso - rileva Longetti - le affermazioni fatte dal Pd e dal Prc sul sottopasso di via Firenze e sull’area Franchi in genere. Dal centrosinistra arrivano solo dichiarazioni false ed insensate, fatte solo per demagogia politica, tanto per insinuare il dubbio nei cittadini bastioli, che invece attende “l’evento” del sottopasso da anni e che ormai conoscono molto bene le falsità e le promesse sui programmi elettorali non mantenute di chi l’ha amministrati malissimo da sempre e soprattutto da 20 anni a questa parte.

Questa amministrazione dall’insediamento ad oggi ha dovuto “perdere tempo” e faticare il doppio per riordinare un comune che era ormai allo sbando. Il Prc, più cauto ed intelligente del Pd, cerca pretesti per attaccare, auspicandosi che l’amministrazione sia fedele al “patto” di dover far realizzare il nuovo stabilimento della Franchi Industrie ad Ospedalicchio, prima della realizzazione del sottopasso di via Firenze, quando invece sà che tutti, politici e cittadini, sanno perfettamente che per la delocalizzazione servono i fondi economici con la partenza del progetto del PAIM FRANCHI, altrimenti la Franchi non può a sua volta garantire al 100% l’opera del nuovo stabilimento, precisando e ricordando che è già stato approvato da questa amministrazione il SUAP per la nuova costruzione e aggiungo e sottolineo tra l’altro che il sottopasso verrà effettuato a carico della società Central Park, senza nessuna spesa da parte del comune.

Il Pd invece sempre più polemico e sempre meno concreto, annaspa nel parlare cercando di rimediare gli errori del passato cercando gettare fango sull’assessore Livieri, che invece avanza a testa bassa e porta a compimento tutti i grandi progetti mai attuati dalla vecchia politica.

Più precisamente la vecchia amministrazione, dal 1995 al 2009, non solo ha speso buttando via €.873.000,00 tra varianti di Prg, Prg non conformi, progettazioni, incarichi ai professionisti e documenti programmatici giuridicamente non validi, ma sono rimasti senza ottenere un Prg adeguato sotto ogni aspetto; in più accusano la giunta nella persona dell’assessore Livieri di non aver rinnovato l’incarico al pool di progettazione, quando invece era scaduto già nel 2008, mentre governava ancora la vecchia classe politica.

Dopo tutto questo spreco di denaro senza ottenere nulla di concreto, è inammissibile sentire polemiche e lamentele da parte della minoranza, su un investimento di €.150.000,00 da parte della nuova amministrazione per lavorare ad un definitivo Prg che la città necessita.
La speranza è che ci siano meno chiacchiere e più proposte concrete volte a far rialzare la nostra Bastia anche da parte della minoranza.»


da Filippo Longetti
Gruppo consiliare Pdl Bastia Umbra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-06-2011 alle 07:21 sul giornale del 20 giugno 2011 - 763 letture

In questo articolo si parla di politica, popolo della libertà, Centrosinistra, filippo longetti, bastia umbra, pdl bastia umbra, paim franchi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mi6