Bastia: multa di 620 euro per abbandono di rifiuti

Rifiuti abbandonati a Bastia Umbra 1' di lettura 23/06/2011 -

La raccolta differenziata dei rifiuti va avanti, ma nonostante il lavoro congiunto tra amministrazione comunale e Gest Srl, la società che gestisce il servizi, c’è chi non mantiene la necessaria attenzione per questi problemi. È addirittura eclatante scoprire che ancora oggi c’è chi lascia i rifiuti abbandonati lungo la strada.



Nella notte tra martedì 21 e mercoledì 22 giugno, lungo la strada Rivierasca nei pressi del quadrivio che collega il centro urbano con l’area industriale e il centro fieristico, uno sconosciuto ha lasciato sette sacchetti bianchi contenenti rifiuti inerti (calcinacci ed altro) abbandonati ai margini della strada.
Da sottolineare l’incuria del responsabile di tale gesto che avrebbe potuto portare, senza alcune onere finanziario, gli inerti al centro di raccolta comunale ubicato ai margini dell’area industriale, distante meno di un chilometro dalla strada Rivierasca.

I rifiuti abbandonati sono stati scoperti mercoledì mattina e immediatamente è stato dato incarico al corpo di polizia municipale di individuare il responsabile che, per l’abbandono di rifiuti inerti, rischia una sanzione pecuniaria da 105,00 a 620,00 euro.

“Vogliamo essere rigorosi di fronte a tali comportamenti di evidente strafottenza - sottolinea Francesco Fratellini, assessore all’Igiene ambientale – che non tengono in alcun conto lo sforzo collettivo di molti cittadini nell’adottare comportamenti responsabili nel conferimento dei rifiuti. Stesso ragionamento, naturalmente, se il responsabile fosse residente fuori Comune”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-06-2011 alle 19:46 sul giornale del 24 giugno 2011 - 1182 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rifiuti, sanzione, bastia umbra, comune di bastia umbra, francesco fratellini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mu2