Claudio Ricci si conferma alla guida dei siti Unesco

Claudio Ricci 1' di lettura 24/06/2011 -

Venerdì 24 giugno, presso la splendida tenuta di Bagnaia di Siena, l'organo assembleare dell'associazione cittò e siti italiani patrimonio mondiale Unesco ha rieletto per il suo secondo mandato consecutivo, con voti unanimi, il sindaco di Assisi Claudio Ricci come presidente delle eccellenze Unesco Italia.



Claudio Ricci, già presidente dei siti Unesco italiani nel biennio 2009-2011, è stato rieletto dai sindaci o delegati dei 45 siti italiani e svolgerà il mandato nel prossimo triennio 2011-2014.

Sempre all'unanimità sono stati eletti vice presidenti dell'associazione i sindaci dei comuni di Tivoli, Verona, Piazza Armerina. Il consiglio direttivo è composto dai rappresentanti di Ferrara, Firenze, Urbino, S.Gimignano, Vicenza, Verona, Regione Lazio, Valle Camonica, Barumini, Piazza Armerina.

I siti Unesco svolgono un importante ruolo nazionale e internazionale per quanto attiene alle leggi per il reperimento di adeguate risorse (Legge 77/2006 e proposta di pari normativa a livello comunitario), piani di gestione e strumenti tecnici di tutela e valorizzazione, attività di promozione culturale e turistica, nonché promozione dei valori culturali in generale e, in particolare, nelle scuole.
La presidenza dei siti italiani patrimonio mondiale è uno dei “ruoli culturali italiani” più significanti anche in termini di collaborazione con il ministero dei Beni e delle Attività culturali, in funzione della promozione dei beni culturali all'estero e, si auspica, anche per la valorizzazione turistica della Regione Umbria.

Numerosi cittadini e rappresentanti dei siti hanno espresso le loro felicitazioni per la rielezione al presidente Claudio Ricci, che nei prossimi giorni illustrerà le attività del prossimo triennio in una conferenza stampa.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-06-2011 alle 16:59 sul giornale del 25 giugno 2011 - 902 letture

In questo articolo si parla di cronaca, unesco, assisi, claudio ricci, comune di assisi, patrimonio mondiale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mw5