Patto rinnovato tra Comune e centro sociale

Cannara, i volontari del centro sociale 3' di lettura 05/07/2011 -

Il consiglio comunale di Cannara ha approvato con i voti favorevoli della maggioranza e l’astensione dei gruppi di minoranza presenti la convenzione tra il Comune e il centro sociale del paese.



Il punto all’ordine del giorno è stato relazionato dall’assessore con delega alle associazioni Federica Trombettoni che ha illustrato gli aspetti più importanti della convenzione, che avrà una durata triennale con scadenza a giugno 2014.
Il centro sociale di Cannara è una delle realtà più attive e radicate nel territorio comunale; attualmente esso conta, infatti, oltre cinquecento soci di tutte le età.

La convenzione che lega il centro sociale all’ente comunale prevede una serie di importanti attività, tra cui va evidenziato il servizio di gestione del teatro comunale Thesorieri, la sorveglianza all’entrata e all’uscita dei plessi scolastici, il trasporto dei disabili e dei malati per sedute di riabilitazione ed esami specialistici nei maggiori centri regionali, la cura di alcune aree verdi del territorio comunale, la collaborazione in occasione delle maggiori manifestazioni culturali e sportive in particolare per quanto riguarda la viabilità.
Il centro sociale si occupa inoltre, per conto dell’amministrazione comunale, dell’organizzazione dei soggiorni estivi marittimi per adulti con destinazione Bellaria Igea Marina e, proprio nella giornata di sabato 2 luglio, il gruppo è partito per il soggiorno di quest’anno, che si protrarrà fino a sabato 16 luglio.

Un altro importante servizio riguarda la fornitura gratuita di presidi sanitari, quali sedie a rotelle, stampelle e materassini anti piaghe da decubito a tutti i soci del centro, servizio particolarmente apprezzato dalla cittadinanza.

Molto importanti anche le numerose iniziative ricreative messe in campo dall’associazione di volontariato, tra cui emergono la tombolata per i nonni e i nipoti in occasione delle festività natalizie, la castagnata per S. Martino, la festa delle donne.
Il centro è inoltre partecipe in veste di protagonista sia nel concorso dei presepi sia all’interno dell’infiorata con la realizzazione del tappeto floreale realizzato ogni anno da Rosita Pascucci con la collaborazione del consiglio direttivo del centro (costituito dal presidente Angelo Turrioni, dal vicepresidente Cristiano Canfarini, dalla segretaria Paola Ciotti e da Luigi Andreoli, Rosita Pascucci, Luigi Biccheri, Alessandra Stramaccioni, Tommaso Passarelli, M. Cecilia Angelucci, Ermenegildo Manini, Enzo Boldrini, Amedeo Chioccioni, Carlo Marchesini, Nello Cecchetti, Raniero Canfarini; revisori dei conti: Luciano Pensa, Renzo Lanfaloni e Sandro Perugini).

Nella nuova convenzione è stato inserito un servizio particolarmente importante, ovvero la gestione di un importante spazio comunale, l’auditorium di S. Sebastiano, molto utilizzato sia per eventi culturali che per assemblee pubbliche organizzate dall’amministrazione comunale e dalle associazioni locali.

A fronte dei servizi offerti e delle attività svolte dal centro sociale, il Comune di Cannara erogherà un contributo annuale di diecimila euro dietro rendicontazione delle spese sostenute per la gestione del centro e di tutte le attività a disposizione della cittadinanza.


Foto di testata: i volontari del centro sociale di Cannara regolano il traffico nei pressi della scuola.
Sotto, il contributo del centro sociale nella preparazione della tradizionale infiorata.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-07-2011 alle 05:17 sul giornale del 05 luglio 2011 - 1430 letture

In questo articolo si parla di cronaca, volontariato, centro sociale, cannara, comune di cannara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mWA