Ricci: ''L'ospedale continuerà ad esistere''

ospedale di Assisi 1' di lettura 06/07/2011 -

Il primo cittadino cerca di allentare i timori generalizzati per il possibile depotenziamento dell’ospedale di Assisi, bollandoli come “allarmismi inopportuni” e lesivi dell’immagine della città. Per discutere della valorizzazione del nosocomio Ricci incontrerà il direttore generale Legato il prossimo 13 luglio.



«Continuano ad essere pubblicati manifesti e articoli con informazioni sulla probabile chiusura dell’ospedale di Assisi che sono privi di ogni fondamento e che diffondono notizie che potrebbero ledere l’immagine di Assisi nonché provocare inopportuni allarmismi.

La permanenza dell’ospedale ad Assisi è confermata nel piano sanitario regionale e in tutti i documenti ufficiali della Regione Umbria e dell’Asl n.2, peraltro sono programmati interventi di ulteriore riqualificazione, creazione di quindici nuovi posti letto e miglioramento del parcheggio.

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci ha programmato, unitamente al direttore Asl n.2 dr. Giuseppe Legato, per il 13 luglio alle ore 11 in sala Conciliazione, un incontro conoscitivo sulle attività dell’ospedale di Assisi, anche per avviare la riflessione sul progetto di valorizzazione da poter inserire nel prossimo piano sanitario regionale (dotando l’ospedale di adeguate risorse umane e finanziarie).

Come promesso, su questo tema il sindaco Ricci lavorerà, unitamente all’amministrazione comunale, solo per fare senza attivare polemiche auspicando che tutti si muovano in modo costruttivo.»


da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2011 alle 00:23 sul giornale del 06 luglio 2011 - 944 letture

In questo articolo si parla di attualità, ospedale, assisi, claudio ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/mZL