Il Cst è sempre più europeo

Centro studi sul turismo di Assisi 2' di lettura 19/07/2011 -

Si chiama “European vocational Tourism Education” (EvocaTE) ed è il progetto di cui il Centro di studi internazionali sul turismo di Assisi sarà partner. Luigi Tardioli, in qualità di presidente del centro studi, volerà prossimamente in Turchia per la firma del contratto.



Il presidente Luigi Tardioli ringrazia la squadra del Cst di Assisi per l’ideazione del progetto e la costruzione delle partnership e ringrazia l’agenzia Turca “per aver scelto noi come partner tecnico avendoci già conosciuto in altri progetti internazionali”. “Progetti come questi - aggiunge Tardioli - rappresentano per noi la conferma che la strada intrapresa per il riposizionamento dell’azienda sul mercato con nuovi prodotti e con un nuovo modo di gestire l’alta professionalità dello staff del Cst è quella giusta. Inoltre è da sottolineare come sia importante la dose di innovazione introdotta dallo staff nel Cst in ogni modalità professionale, sottolineando se ce ne fosse stato bisogno l’attaccamento al centro e l’amore per questo lavoro”.

L’agenzia nazionale Llp Isfol ha dunque approvato il finanziamento di un progetto partnership denominato European Vocational Tourism Education – EvocaTE, nel quale il Cst sarà partner.
Il progetto si pone i seguenti obiettivi:
- il miglioramento del sistema dell’istruzione e formazione professionale (Vet);
- l’incremento della qualità del sistema Vet;
- lo sviluppo e l’implementazione degli strumenti europei del sistema Vet;
- la creazione di una forza lavorativa altamente qualificata per il settore del turismo in Europa.

Le attività previste in progetto sono:
- realizzazione di seminari ed incontri transazionali nei quali verranno condivise le buone prassi nazionali;
- realizzazione di un sito web dedicato;
- redazione di un catalogo di buone prassi e di materiale di disseminazione (dvd, brochures, ecc.).

Capofila del progetto è un’agenzia formativa turca, SANDIKLI MESLEKİ EĞİTİM MERKEZİ; gli altri partners sono organizzazioni operanti, a vario titolo, nel settore del turismo (agenzie di formazione, università, associazioni di categoria ed enti di promozione turistica).
La compagine del partenariato è stata costituita in maniera tale che ogni ente dia alto valore aggiunto al progetto e si condividano buone prassi tenendo conto le diverse mission ed ambiti istituzionali.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-07-2011 alle 08:36 sul giornale del 19 luglio 2011 - 656 letture

In questo articolo si parla di cronaca, turismo, assisi, cst assisi, luigi tardioli, centro studi sul turismo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nv0