Pettirossi: ''Degrado intorno al castello di Porziano''

2' di lettura 21/07/2011 -

A Porziano, località dove in questi giorni si svolge il campus internazionale di musica, urgono alcuni interventi di manutenzione: a sollecitare un intervento tempestivo, data la concomitanza con un evento di risonanza internazionale, è il capogruppo consiliare del Partito Democratico, Simone Pettirossi.



«In questi giorni si sta svolgendo “Porziano Musica”, un importante campus internazionale di musica cui partecipano allievi provenienti da tutto il mondo per seguire lezioni di musicisti nazionali e stranieri.

L’iniziativa, promossa da un giovane e brillante assisano che da anni vive a Salisburgo, dove lavora come musicista e direttore artistico, rappresenta un veicolo importante per valorizzare una zona bellissima, ma troppo spesso “dimenticata”, della nostra montagna.
Visto che le sessioni sono aperte, inoltre, è anche un’occasione di approfondimento e di conoscenza per musicisti del nostro territorio e per amanti della musica.

L’amministrazione comunale ha già fatto una figuraccia il 12 luglio, con l'inopportuna sovrapposizione tra il concerto “Grand Tour” organizzato da “Porziano Musica” nella sala ex Pinacoteca e il concerto della “Vanguard Jazz Orchestra” che si è svolto alla stessa ora, lo stesso giorno, sempre in Piazza del Comune.

Il campus internazionale di musica, in ogni caso, conclude la sua prima sessione con un concerto che si terrà sabato 23 luglio, alle ore 18.00, a Porziano.
Per accogliere al meglio chi vorrà partecipare all’iniziativa è necessario che il Comune si adoperi subito per eliminare alcune “brutture”:
- togliere e risistemare i pannelli, con manifesti funebri, lasciati per terra nel pratino di fronte al bellissimo castello di Porziano;
- tagliare le erbacce lungo la strada;
- ripulire e aprire lo spazio dove erano situati i container nel periodo del terremoto, ora lasciato chiuso e invaso dalle piante, per adibirlo ad esempio a parcheggio e in futuro, magari, a spazio attrezzato.

Si tratta di piccoli interventi che sono però urgenti e doverosi, per rispetto di Porziano e più in generale di Assisi, che non è una città qualsiasi.
Proprio per questo abbiamo il dovere di porre la massima attenzione all’accoglienza.

Il rilancio del nostro territorio passa attraverso una rivoluzione culturale, che deve partire dalla capacità di programmare un cartellone adeguato (magari con qualche evento dal forte richiamo), dalla capacità di evitare le sovrapposizioni di eventi, dalla cura dei dettagli.
Solo così potremo trasformare ogni iniziativa in strumento di promozione del territorio.»


Erbacce e cartelloni funebri a terra nei pressi del campus di Porziano


da Simone Pettirossi
Capogruppo consiliare Pd Assisi






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-07-2011 alle 09:29 sul giornale del 21 luglio 2011 - 1061 letture

In questo articolo si parla di cronaca, partito democratico, manutenzione, assisi, simone pettirossi, pd assisi, porziano, porziano musica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nBV