Cannara: la differenziata prende il volo

Raccolta differenziata 2' di lettura 23/07/2011 -

Nell’ultima seduta il consiglio comunale di Cannara ha approvato il nuovo regolamento di igiene urbana. L’amministrazione comunale si dota così di uno strumento in linea con il nuovo sistema di raccolta differenziata porta a porta, pronta alla fase operativa.



Il regolamento approvato individua nella salvaguardia dell’ambiente il punto di riferimento: qualità della vita, attenzione alle falde acquifere e difesa dei siti che caratterizzano il nostro territorio con i suoi prodotti di eccellenza.

L’amministrazione comunale, proprio in vista dell’entrata in vigore del nuovo modello di raccolta dei rifiuti ha svolto una campagna d’informazione capillare al fine di sensibilizzare e coinvolgere la cittadinanza su un tema che diventa di giorno in giorno più attuale: recupero e separazione dei rifiuti coinvolgendo oltre alla cittadinanza anche le scuole e l’associazionismo locale, particolarmente ricco e attivo.
I giovani e le associazioni, infatti, vivono il territorio in maniera diretta e nel corso delle assemblee pubbliche hanno dato un contributo costruttivo che è servito nella stesura del regolamento.

In arrivo un nuovo vigile

Il documento approvato non ha carattere repressivo ma è chiaro che, dopo una prima fase di sperimentazione, alcune abitudini negative purtroppo consolidate negli anni dovranno necessariamente essere modificate.
Il riferimento è ai rifiuti ingombranti abbandonati per strada, allo scarico di ogni tipo di rifiuto nei corsi d’acqua, allo smaltimento di sfalci e potature.
Gli uffici competenti dovranno intensificare l’opera di controllo; è anche per questo che l’amministrazione comunale ha previsto con l’approvazione del bilancio di previsione il concorso per l’assunzione di un vigile urbano al fine di ottimizzare la pianta organica che prevede tre unità.

“Siamo soddisfatti per il lavoro svolto finora - dichiara l’assessore all’ambiente Fiorello Turrioni - ma consapevoli che è necessario intensificare l’impegno in coincidenza con la partenza della raccolta porta a porta che proprio in questa settimana è ufficialmente partita con la zona in destra Topino coinvolgendo circa il 30% della popolazione in questa primissima fase”.

“Come amministrazione comunale
- aggiunge il sindaco Giovanna Petrini - siamo convinti che presentare l’immagine di una città sensibile a queste problematiche sia un dovere e che per raggiungere risultati importanti con il nuovo sistema di raccolta rifiuti occorra la collaborazione fattiva di tutti i cittadini. Tutto questo nel rispetto delle generazioni future e per contenere i costi di raccolta che potrebbero lievitare ulteriormente se non verrà centrato l’obiettivo imprescindibile che prevede nel 2012 il raggiungimento della percentuale del 65% di raccolta differenziata”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-07-2011 alle 10:23 sul giornale del 23 luglio 2011 - 741 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rifiuti, cannara, comune di cannara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/nG6