Il Pd verso il rinnovo dei vertici lancia il tesseramento

Partito Democratico 2' di lettura 12/09/2011 -

Si terrà nella seconda metà di novembre il congresso comunale del Partito Democratico di Assisi, preceduto da un periodo dedicato ad accogliere le richieste di tesseramento che dovranno pervenire da giovedì 15 settembre a domenica 30 ottobre.



Ciò è quanto stabilito dal coordinamento comunale del partito che si è svolto giovedì scorso, 8 settembre, e al quale hanno partecipato Sauro Cristofani, coordinatore della segreteria regionale Pd, Maurizio Manini, vicesegretario del Pd provinciale, Stefania Fiorucci, della segreteria provinciale Pd, Simone Pettirossi, capogruppo del Pd di Assisi, Laura Biagetti, Massimo Felici, Federico Masciolini, Simone Sensi e Renzo Totori, del coordinamento Pd di Assisi.

La sottoscrizione o il rinnovo della tessera Pd si potrà effettuare presso la sede Pd di Palazzo (centro Biagetti), ogni martedì (a partire dal 20 settembre) dalle ore 21.00 alle ore 22.30, e presso la sede Pd di Santa Maria degli Angeli (Via Frate Jacopa dei Settesoli, traversa di Via Los Angeles), ogni venerdì (a partire dal 23 settembre) dalle ore 21.00 alle ore 22.30 e ogni sabato (a partire dal 24 settembre) dalle ore 10.00 alle ore 12.30.
Il tesseramento sarà aperto anche nel corso di eventi che verranno organizzati nei fine settimana nelle diverse piazze del territorio comunale.

La nota, inoltre, specifica che verranno interessati gli organismi di garanzia provinciale e regionale “nei confronti di quegli iscritti e dirigenti del Pd che si sono candidati in altre liste (come Luigi Marini, ndr) e coloro che, pur candidati nella lista del Pd, non hanno aderito al gruppo consiliare del Pd in consiglio comunale (Claudia Travicelli, ndr), i quali, in base allo statuto nazionale e al regolamento dei congressi, non possono più far parte dell’anagrafe degli iscritti e dell’albo degli elettori del Pd e sono esclusi dalla possibilità di rinnovare la tessera”.

Il congresso di novembre, secondo quanto si apprende dalla nota diffusa dai vertici del partito, dovrà “rilanciare a pieno l’attività del partito nel territorio comunale e costruire, insieme alle altre forze di opposizione, un’alternativa di governo all’amministrazione di centrodestra”. Al contempo al “nuovo” Pd spetterà la promozione di una “riorganizzazione territoriale del partito, anche prevedendo più circoli, per radicare maggiormente l’attività politica nel territorio”.

Durante il direttivo si è discusso inoltre di quote rosa, in relazione al recente ricorso al Tar presentato dai gruppi consiliari di minoranza, associazioni e singole cittadine nei confronti dell’amministrazione comunale. Il Pd sostiene convintamente le motivazioni del ricorso contro una decisione “in sprezzo a qualsiasi logica e sensibilità di genere - precisa la nota del Pd -, in contrasto peraltro con lo statuto comunale che afferma che il sindaco nomina la giunta assicurando di norma la presenza di ambo i sessi”.






Questo è un articolo pubblicato il 12-09-2011 alle 13:01 sul giornale del 13 settembre 2011 - 785 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, tesseramento, Congresso Comunale, direttivo, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pfj