Travicelli: ''Senza il Pd, ma con la gente''

Claudia Travicelli 2' di lettura 12/09/2011 -

Il divorzio tra il Partito Democratico e il consigliere indipendente (ex capolista Pd alle recenti elezioni comunali assisane) pare ormai ratificato: da una parte il Pd, che preclude il tesseramento a chi non ha aderito al gruppo consiliare, e dall’altra Claudia Travicelli, che non intende tornare sui suoi passi e prosegue da indipendente il suo “impegno a favore della collettività”.



«Prendo atto - scrive Travicelli - che il Pd di Assisi svolgerà nel mese di novembre prossimo un congresso “per rilanciare il partito e creare un’alternativa all’amministrazione di centrodestra”, secondo quanto convenuto in un incontro svoltosi di recente, e che a questo riguardo sarà avviata una campagna di tesseramento a partire dal 15 settembre al 30 ottobre 2011.

Per quanto riguarda la decisione di interessare gli organismi di garanzia democratici, a livello provinciale e regionale, per la mia persona e per il mio attuale ruolo di consigliere indipendente, tengo a sottolineare che non ho alcuna intenzione di tornare a far parte di un partito (il Pd di Assisi), che esiste solo nella mente di quattro amici al bar.

Mi sono spesa per anni con serietà, impegno, orgoglio e successo per questo partito. Anche nell’ultima tornata elettorale, infatti, sono stata il consigliere comunale più votato, nonostante l’ostracismo cui sono stata sottoposta in campagna elettorale dalla scorrettezza dei maggiorenti (si fa per dire) del mio schieramento, che già prima delle primarie avevano ordito accordi sottobanco, che soltanto a parole combattevano, con i risultati che oggi tutti conosciamo.

A farmi passare la voglia e l’intenzione di tornare sulle mie decisioni è la permanenza, nel Pd di Assisi, di personaggi che concepiscono il loro impegno politico come un modo per trarre interessi di parte, a scapito del bene della comunità, e che dovrebbero essi, sì, passare al vaglio degli organismi di garanzia.
Mi meraviglio che la dirigenza provinciale e regionale avalli una situazione che dura da anni in cui vengono allontanati decine e decine di iscritti ai Ds e alla Margherita per mantenere questi soggetti alla guida del Pd, sono rimasti in quattro e invece di cercare di allargare le presenze si preoccupano che non entri nel partito chi ha i consensi, l’intelligenza e le capacità per poterlo rilanciare.

Il consigliere indipendente Claudia Maria Travicelli confermerà ancora e sempre il suo impegno a favore della collettività, a partire dai più deboli, dai più bisognosi, dalle categorie maggiormente in difficoltà.»


da Claudia Travicelli
Consigliere comunale indipendente




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-09-2011 alle 20:21 sul giornale del 13 settembre 2011 - 690 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, tesseramento, assisi, claudia travicelli, pd assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pgS