Prc alla Marcia della pace: ''Contro la guerra, per un Paese migliore''

pace 2' di lettura 22/09/2011 -

«Il Partito della Rifondazione Comunista di Assisi accoglierà la marcia della pace domenica 25 settembre allestendo un gazebo in via Becchetti a Santa Maria degli Angeli che sarà operativo dalla mattina fino al termine del colorato corteo ideato da Aldo Capitini nel 1961.



Ancora oggi, in tempi di crisi economica e sociale, è importante manifestare con forza la propria indignazione contro tutte le guerre imperialiste che affliggono il mondo e che vedono impegnati tanti nostri giovani mandati al macello nelle più disparate zone del mondo.

Auspichiamo che i tagli agli enti locali non riguardino anche questa importantissima e simbolica manifestazione di respiro internazionale: sarebbe un chiaro segnale della volontà politica di cancellare un stentorea voce contro le guerre e per una pace mondiale senza se e senza ma.

Per noi di Rifondazione Comunista è ora di tagliare le spese militari e destinare i relativi fondi alla risoluzione delle gravi condizioni dei lavoratori del nostro Paese: non è più tollerabile spendere 14 miliardi di euro per l’acquisto di 131 bombardieri da guerra come deliberato dal governo italiano lo scorso anno!

Presso il nostro punto di incontro di domenica si potrà firmare l’appello per introdurre anche nel nostro paese la Patrimoniale, un atto di civiltà già sottoscritto, grazie all’opera del nostro partito in tutta Italia, da decine di migliaia di persone.
L’impegno del Prc-Federazione della Sinistra per una vera pace, per la giustizia sociale, per la valorizzazione del lavoro e dei lavoratori, contro il razzismo e la xenofobia della Lega (come ha dimostrato la riuscitissima protesta messa in campo dal nostro Partito contro il ridicolo Giro della Padania della scorsa settimana), proseguono senza sosta nonostante l’oscuramento mediatico e l’ostracismo delle forze politiche che vedono in noi un pericolo in quanto gli unici in grado di sostenere un vera politica alternativa al modello imperante e sulla via di fallimento del neoliberismo.

Con questo rinnovato impegno saremo presenti alla Marcia della Pace e in tutte le lotte territoriali (come la sacrosanta battaglia per le quote rosa nella giunta assisana) e nazionali, per fare del nostro Paese un posto migliore.»






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-09-2011 alle 09:25 sul giornale del 22 settembre 2011 - 718 letture

In questo articolo si parla di pace, assisi, marcia della pace, prc assisi, partito rifondazione comunista

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pBb