Truffavano pellegrini chiedendo offerte per sordomuti

Carabinieri di Santa Maria degli Angeli 1' di lettura 28/09/2011 -

Si spacciavano per volontari e chiedevano offerte per sordomuti e portatori di handicap, truffando decine di pellegrini che transitavano presso la basilica della Porziuncola di Santa Maria degli Angeli. Protagonisti della vicenda due giovanissimi rumeni di 15 e 18 anni, denunciati a piede libero per truffa.



I carabinieri di Assisi, guidati dal capitano Andrea Pagliaro, li hanno scoperti grazie al servizio di controllo del territorio volto a garantire la sicurezza dei pellegrini nell’imminenza della festa di San Francesco, celebrato il 4 ottobre.

Durante un controllo nei pressi della basilica di Santa Maria, i militari della compagnia di Assisi hanno notato i due giovani intenti ad avvicinare dei passanti armati di penne e cartella.
A seguito della richiesta di informazioni da parte dei carabinieri, un’anziana signora che aveva appena donato dieci euro ha riferito loro che i ragazzi raccoglievano fondi per un’associazione pugliese di volontariato, avanzando tuttavia il sospetto che quella fosse una bugia.

E in effetti, ad un più accurato controllo, è emerso che i due ragazzi intascavano per se stessi le donazioni raccolte (la giornata aveva già fruttato ai due cento euro) e che i depliant e volantini della presunta associazione benefica era falso.
I due sono stati denunciati e il materiale informativo sequestrato. Per il maggiore, inoltre, già noto all’autorità giudiziaria, è stato emesso il foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Assisi per tre anni.


Foto di testata:
una pattuglia dei carabinieri di fronte alla basilica di Santa Maria degli Angeli






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-09-2011 alle 17:52 sul giornale del 29 settembre 2011 - 1138 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, truffa, assisi, denuncia, sara caponi, santa maria degli angeli

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pQc