Bastia: il Portella vince anche il premio 'sociale'

lavoro 2' di lettura 30/09/2011 -

Dopo essersi aggiudicato il 49esimo Palio de San Michele, al rione Portella viene assegnato anche il premio “Don Luigi Toppetti”, indetto in ricordo del parroco che, nel 1963, ideò il “Palio de San Michele”, con l’intento di unire la città nel nome del patrono san Michele arcangelo.



Il riconoscimento premia la sfilata che più delle altre ha racchiuso i valori ispiratori della manifestazione: la socializzazione, il confronto, l’accoglienza, l’integrazione sociale, il rispetto della dignità umana, la promozione culturale e spirituale della città di Bastia Umbra.

La giuria, presieduta dal parroco della parrocchia di San Michele Arcangelo, ha ritenuto meritevole di tale riconoscimento “Il giorno perfetto” del Portella con la seguente motivazione:

“Il rione Portella mettendo in evidenza le problematiche legate al lavoro ai nostri giorni, ci ha ricordato come questo costituisce una fondamentale dimensione dell’esistenza umana. Gesù stesso, il quale essendo Dio, è divenuto simile a noi in tutto, dedicò la maggior parte degli anni della sua vita sulla terra al lavoro manuale, presso un banco di carpentiere. Questa circostanza costituisce da sola il più eloquente “Vangelo del lavoro”, che si manifesta come il fondamento per determinare il valore del lavoro umano. Infatti, l’uomo si realizza anche attraverso il lavoro che, sia però l’espressione della sua della dignità, un lavoro scelto liberamente, un lavoro che, in questo modo, permetta agli uomini ed alle donne di farsi una famiglia, di educare decorosamente i propri i figli, un lavoro che lasci uno spazio sufficiente alla propria crescita personale e spirituale, un lavoro che assicuri a tutti gli uomini, una condizione dignitosa di vita”.

Il Portella si era aggiudicato il riconoscimento anche nel 2009 (“Il re leone”), nel 2006 (“La città perfetta”) e nel 2003 (“Mamma, a che ora finisce la guerra?”).
Il San Rocco domina l’albo d’oro con quattro riconoscimenti ottenuti, nel 2004 (“Balla balla ballerina”), 2005 (“Così... per gioco”), 2007 (“Al di là delle favole”) e 2008 (“Metrò. Prossima fermata Carmen!”).
Al Sant’Angelo il riconoscimento è andato l’anno scorso (“L’ultimo pedone”), mentre al Moncioveta non è stato ancora mai assegnato.


da Ente Palio de San Michele
Bastia Umbra







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-09-2011 alle 19:09 sul giornale del 01 ottobre 2011 - 589 letture

In questo articolo si parla di attualità, lavoro, sfilate, crisi, bastia umbra, palio de san michele, portella, premio don luigi toppetti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/pVd