SEI IN > VIVERE ASSISI > CRONACA
comunicato stampa

Ottanta comuni molisani pellegrini ad Assisi

2' di lettura
842

4 ottobre 2011, San Francesco

Martedì 4 ottobre sono giunte a conclusione le celebrazioni nazionali in onore di san Francesco di Assisi Patrono d’Italia. La ricorrenza ha visto il suo momento più importante nel corso della solenne celebrazione, che si è tenuta presso la cappella papale e a seguito della quale il sindaco di Campobasso, Luigi Di Bartolomeo, ha riacceso la lampada votiva dei Comuni d’Italia con l’olio offerto dalla Regione Molise.

Il sindaco di Assisi Claudio Ricci e le autorità istituzionali della Regione Molise hanno offerto i doni al Santo Patrono d’Italia, per poi portare il proprio saluto dalla Loggia del Sacro Convento della Basilica di San Francesco.

“In questi giorni di festa - racconta il primo cittadino - i luoghi di San Francesco sono stati avvolti dai colori dei gonfaloni degli ottanta comuni della Regione Molise giunti in pellegrinaggio. Gli ospiti di Assisi hanno comunicato con forza la storia che rappresentano, ricca di poetica dei valori, solidità morale e sincera apertura d’animo. Di rimando, il Patrono d’Italia ha trasmesso, non solo al popolo di Assisi e della Regione Molise, ma a quello di tutta la Nazione e del mondo intero, l’importanza del saper vivere con sobrietà, dando la giusta considerazione ai beni terreni e, piuttosto, puntando sulla capacità di operare in condivisione. L’umiltà del messaggio francescano è un attuale richiamo alla libertà, intesa come vita in equilibrio all’interno della comunità. Le torri comunali e i campanili sono i microsistemi da cui si deve iniziare a ricostruire il cammino verso la pace e la fratellanza”.


Foto di testata:
il saluto dalla loggia del sacro convento; sotto l’offerta dei doni durante la celebrazione solenne





4 ottobre 2011, San Francesco

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2011 alle 11:05 sul giornale del 06 ottobre 2011 - 842 letture