SEI IN > VIVERE ASSISI > SPETTACOLI
articolo

E dopo Alessandro Gassman arriva Lino Banfi

2' di lettura
1271

Lino Banfi

Se l’edizione 2010 era stata dedicata alla famiglia Gassman, quest’anno sarà l’attore pugliese Lino Banfi il protagonista della trentesima edizione della rassegna cinematografica ideata e diretta da Franco Mariotti, “Primo piano sull’autore”, che si svolgerà prossimamente ad Assisi.

L’iniziativa, che da sempre pone l’accento sulle figure artistiche di spicco del panorama artistico italiano che contribuiscono alla realizzazione e alla riuscita di un film (mostrando un vero e proprio “primo piano” sull’autore), ha ospitato nomi e personaggi illustri, tra cui Pupi Avati, Carlo Verdone, i fratelli Vanzina, Enrico Lucherini, Aurelio de Laurentiis fino ad Alessandro Gassman, che l’anno scorso ha preso parte, insieme ai fratelli Paola e Jacopo, alla due giorni di studio che ha reso omaggio al padre Vittorio Gassman nel decennale della scomparsa.
La famiglia Gassman ha partecipato ad interessanti dibattiti con gli studenti e alle proiezioni al teatro Metastasio di alcune celebri pellicole del Mattatore.

Un successo, quello della passata edizione, che gli organizzatori sperano di bissare rendendo protagonista dell’edizione numero trenta uno dei più popolari e amati personaggi del cinema, della tv e dello spettacolo, il “nonno Libero” d’Italia.
Pasquale Zagaria, classe 1936 e da tutti conosciuto con lo pseudonimo di Lino Banfi, è sotto le luci della ribalta fin dagli anni Settanta, passando dalle commedie sexy all’italiana a quelle comiche degli anni Ottanta, fino a spopolare anche sul piccolo schermo con la fortunatissima serie tv “Un medico in famiglia”.

Nella sua lunga e brillante carriera, Banfi ha collaborato con mostri sacri della commedia come Lando Buzzanca, Gianfranco D’Angelo, Alvaro Vitali e Renato Pozzetto, ha lavorato fianco a fianco con registi del calibro di Lucio Fulci, Nanni Loy, Pier Francesco Pingitore, Neri Parenti, Dino Risi e Carlo Vanzina.
Dalla sua prima apparizione nel 1960 fino alle ultime del 2008 e 2009, Lino Banfi si è reso protagonista di cinquant’anni di spettacolo, accompagnando l’Italia nelle sue tante trasformazioni e osservandola con occhio critico con puntuale, esaltandone pregi e difetti e scrivendo una pagina indelebile di storia del cinema italiano.



Lino Banfi

Questo è un articolo pubblicato il 08-10-2011 alle 12:15 sul giornale del 08 ottobre 2011 - 1271 letture