SEI IN > VIVERE ASSISI > ATTUALITA'
comunicato stampa

Scontri Roma, frati di Assisi: ''Basta violenza. Siamo vicini agli indignati''

1' di lettura
774

Scontri di Roma, 15 ottobre 2011

“Condanniamo la violenza, ma ascoltiamo il grido dei giovani. È un brivido che attraversa la società, ne mette in crisi sistemi e parametri; e anche a noi vien voglia di dire: se non ora, quando?”. Queste le parole di padre Enzo Fortunato, direttore della sala stampa del sacro convento di Assisi.

“La chiesa, i media cattolici, la voce di San Francesco sollecitano da tempo le varie istituzioni e chi è chiamato a governarci, a prendere in seria considerazione le proposte e i documenti sulla nuova economia. Si leggano con attenzione le parole di Benedetto XVI nell’enciclica “Caritas in Veritate”.

L’immagine di quella madonnina frantumata sul ciglio della strada fa comprendere a quanto può arrivare la violenza che non ha rispetto dell’uomo, del sacro, delle persone chiamate a tutelare la sicurezza e l’incolumità degli altri.

Condanniamo con fermezza queste violenze. Con altrettanta fermezza chiediamo di ascoltare quel grido onesto di chi ieri pacificamente manifestava, ma anche il grido di chi, per ragioni diverse, in piazza ieri non c’era, ma sta soffrendo per una situazione economica che giorno dopo giorno diventa sempre più acuta. Queste immagini, che stanno facendo il giro del mondo - conclude padre Enzo -, feriscono il senso religioso. Solo il perdono potrà lenirle, ma saranno difficilmente dimenticabili”.

Foto di testata:
un incendio causato dagli scontri a Roma del 15 ottobre. Sotto, la statua della Madonna di Lourdes distrutta dai black bloc





Scontri di Roma, 15 ottobre 2011

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2011 alle 04:46 sul giornale del 17 ottobre 2011 - 774 letture