SEI IN > VIVERE ASSISI > SPETTACOLI
comunicato stampa

Arturo Brachetti inaugura la nuova stagione del teatro Lyrick

3' di lettura
1599

Arturo Brachetti

Questa sera si leva il sipario sulla Stagione Teatrale 2011/2012 del Teatro Lyrick di Assisi. Sul palcoscenico torna l’affezionato Arturo Brachetti, il trasformista che ha conquistato la meraviglia del mondo intero e che, questa volta, a differenza dell’ultima pièce corale proposta alla platea del Lyrick, si esibisce da solo, o meglio sarebbe dire insieme ai suoi personaggi.

Tema del travestimento sono il cinema e la televisione; come anticipa il titolo del lavoro diretto da Serge Denoncourt, “Ciack, si gira!”, il grande Brachetti regala al pubblico le icone che più lo hanno colpito da bambino, quando scoprì le tecniche horror, la poesia di Fellini e il fascino del jet-set hollywoodiano. Il poliedrico artista passerà nel tempo di pochissimi secondi dall’indossare i panni di Zorro a quelli di Mary Poppins, Maciste, Crudelia De Mon, Shrek, Harry Potter, E.T. e altri 73 miti del video. Lo spettacolo è adatto a tutta la famiglia e ha già riscosso un successo straordinario presso la capitale parigina, da cui proviene. Brachetti, annoverato dal Guinness Book of Records come il più veloce trasformista al mondo, si conferma quanto mai l’unico artista capace di coniugare la magia del teatro con l’arte del trasformismo. In occasione del debutto di “Ciack, si gira!” presso il Teatro Lyrick di Assisi, che andrà in scena martedì 25 e mercoledì 26 ottobre alle ore 21.15, Brachetti sta preparando una sorpresa speciale per il pubblico.

La stagione 2011/2012 del Teatro Lyrick di Assisi, insomma, parte alla grande; e non solo sul palcoscenico.

Innanzi tutto, il pubblico ha premiato anche quest’anno la scelta della direzione artistica di Paolo Cardinali, che, con il sostegno e la condivisione del Comune di Assisi e del Sindaco Claudio Ricci, ha deciso di osare, portando il numero degli spettacoli in cartellone da 12 a 18. L’audacia è stata premiata dagli spettatori, sia da quelli che oramai si possono definire affezionati, che da quelli, molti giovani e fuori regione, che si sono aggiunti a questa brillante realtà dello spettacolo umbro. Il numero degli abbonamenti sottoscritti a conclusione della campagna 2011/2012 si aggira attorno ai 600, un ottimo risultato considerando che la platea conta complessivamente 1.000 posti.

Ma la stagione del Teatro Lyrick, gestita dall’Associazione Culturale ZonaFranca, ha sempre stimolato il pubblico con novità che vanno al di là dei contenuti strettamente artistici. Quest’anno, infatti, la stagione “Scatole” si basa sul concetto di “stagione sostenibile”, un’idea che accenna all’impegno per far fronte ai tagli alla cultura, ma che parla anche di rispetto per l’ambiente; sono già mesi che l’Associazione Culturale ZonaFranca fa uso di carta riciclata per la realizzazione dei materiali di comunicazione. In questo senso, per il pubblico si annunciano grandi sorprese anche all’interno del foyer del teatro. Ma ancora, quest’anno ZonaFranca e il Teatro Lyrick sposano il progetto di Libera (www.libera.it), Associazione, Nomi e Numeri Contro le Mafie; una scelta importante, che si svilupperà con iniziative previste nel corso della stagione teatrale prossima a iniziare.

Per quanto riguarda i servizi proposti e offerti al pubblico del Lyrick, si conferma la possibilità di cenare a teatro prima dell’inizio dello spettacolo (è consigliata la prenotazione), mentre, finalmente, si ha a disposizione l’utilizzo della nuova e comoda viabilità, che dalla strada statale 75 conduce direttamente al parcheggio del teatro, attraverso ben due nuovi sottopassi ferroviari.

Per ricevere maggiori informazioni sui servizi del teatro, sull’acquisto dei biglietti o sulla prenotazione della cena è possibile contattare telefonicamente il Botteghino del Teatro Lyrick allo 075.8044359, aperto dal lunedì al sabato, dalle ore 16.00 alle ore 19.30.





Arturo Brachetti

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-10-2011 alle 23:20 sul giornale del 25 ottobre 2011 - 1599 letture