SEI IN > VIVERE ASSISI > SPETTACOLI
articolo

Bastia: all'Umbriafiere apre i battenti Expo Elettronica

1' di lettura
740

Expo Elettronica

Centodieci espositori per l’unico appuntamento in regione dedicato all’elettronica e alle sue applicazioni. È “Expo Elettronica”, il circuito di fiere dell’elettronica più famoso d’Italia, che anche quest’anno torna a Bastia presso l’Umbriafiere. Expo Elettronica si inaugura oggi, sabato 29 ottobre, e resterà aperta fino a domenica con orario continuato dalle 9 alle 19 (domenica fino alle 18).

Facilmente raggiungibile anche dalle regioni limitrofe grazie al collegamento con l'E45 la manifestazione propone una vasta rassegna di prodotti tecnologici nuovi o usati, ma anche radio, dischi e cd d'epoca e da collezione. Certamente fra le fiere di elettronica di consumo e radiantismo è l'appuntamento più consolidato, importante e qualificato di tutto il Centro Italia.

Sin dal suo arrivo, in terra umbra, avvenuto diversi anni fa, ExpoElettronica ha dimostrato di rispondere con successo alla richiesta del pubblico locale, e non solo, ma anche degli operatori, facendo incontrare efficacemente domanda e offerta.
La kermesse elettronica si propone di tenere fede alle proprie caratteristiche distintive: quantità, qualità e convenienzadell’offerta merceologica, affiancando al prodotto hi-teck, articoli di più largo consumo, dai semplici cd e dvd vergini, alle cartucce eco-contabili sino al gadget futile ma ‘cheap and funny’.
Sono attesi circa 100 operatori di provenienza nazionale che proporranno articoli di elettronica, informatica, telefonia mobile e fissa, hardware e software, componentistica, minuteria, accessori, ricezione satellitare, home entertainement, hobbistica, dvd e games, e molto altro ancora.

Gradita ospite della manifestazione la Linux User Group di Perugia (www.perugiagnulug.org), che introdurrà i visitatori di ExpoElettronica nel mondo dell'open source.

Costo Ingresso:
Intero € 8,00-Ridotto € 6,00
Scarica il biglietto ridotto!



Expo Elettronica

Questo è un articolo pubblicato il 29-10-2011 alle 03:43 sul giornale del 29 ottobre 2011 - 740 letture