Travicelli d'accordo con Freddii: ''Grave applicare la tassa di soggiorno''

Claudia Travicelli 1' di lettura 17/12/2011 -

«Siamo fortemente preoccupati - scrive in una nota il consigliere comunale Claudia Travicelli, in accordo con quanto affermato da Rino Freddii - dalle affermazioni, apparse sulla stampa nei giorni scorsi, del Consigliere comunale delegato Leonardo Paoletti, in merito alla possibilità di applicare la tassa di soggiorno per i turisti nel comune di Assisi.



Confermiamo che siamo contro (e faremo battaglia dura) contro ogni forma di aumento di tasse, imposte, costi di servizi e qualsivoglia altro barzello. Già i provvedimenti governativi saranno un colpo forte per le famiglie e per le aziende, il nostro compito è quello di attenuare e non aggravare. Vorremo conoscere il pensiero sull’argomento del sindaco e del vice-sindaco i quali in campagna elettorale avevano promesso una riduzione dei costi sui parcheggi e check-point.
Sarebbe molto grave, dopo aver catturato un consistente numero di consensi da parte anche dei commercianti ed albergatori, che questa amministrazione possa pensare ad applicare anche la tassa di soggiorno. Il mio gruppo, le persone che sono con me, ricorda il Consigliere Indipendente Claudia Maria Travicelli, non sta con i partiti, ma è e sarà sempre vicino ai cittadini e come sempre vigilerà.»

Foto di testata:
il consigliere comunale Claudia Travicelli


da Claudia Travicelli
Consigliere comunale indipendente




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-12-2011 alle 12:47 sul giornale del 17 dicembre 2011 - 599 letture

In questo articolo si parla di economia, tasse, assisi, claudia travicelli, rino freddii, leonardo paoletti, imposte, tassa di soggiorno

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/s6l





logoEV
logoEV