Rifiuti abbandonati in zona industriale, Lunghi: ''Tolleranza zero''

Santa Maria degli Angeli, rifiuti abbandonati 05/01/2012 -

Il Servizio Ambiente ed Energia del Comune di Assisi, coordinato dal geometra Piero Ciavaglia, durante un sopralluogo nella zona industriale di Santa Maria degli Angeli ha rilevato una consistente discarica di rifiuti che, per il loro smaltimento gratuito, è previsto il deposito nelle apposite isole di raccolta.



Dal tipo di rifiuti e da elementi che ora sono al vaglio dei vigili urbani per le dovute e inevitabili sanzioni, si suppone che si tratti di un atto individuale di inciviltà, dal momento che sono stati rinvenuti, disseminati nel mucchio di immondizia, scatole e corrispondenza con uno stesso indirizzo di consegna.
A prima vista è evidente che possa essersi trattato di uno sgombero di un locale o di una soffitta, per il cui trasporto tuttavia, considerata la quantità di rifiuti, sarà occorso un mezzo di trasporto pesante.

Il Comune di Assisi – ha rilevato al riguardo il vicesindaco Antonio Lunghi – è intenzionato a disporre tolleranza zero nei confronti di chi si rende responsabile di atti così insensati di inciviltà”.

Nelle foto:
i rifiuti abbandonati nella zona industriale








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-01-2012 alle 18:08 sul giornale del 07 gennaio 2012 - 880 letture

In questo articolo si parla di cronaca, rifiuti, assisi, zona industriale, santa maria degli angeli, antonio lunghi, comune di assisi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tDM


Mi auguro che la stessa attenzione venga prestata non solo alle zone industriale ma anche a quelle residenziali come Via Risorgimento angolo Via Raffaello, piazza Primo maggio ed altre che grazie all'inciviltà delle persone sono anche esse piccole discariche dove la gente butta di tutto a tutte le ore e non sa cosa sia la raccolta differenziata.