Bastia: farmacie comunali, voce ai clienti per verificarne la soddisfazione

farmacia 09/01/2012 -

E’ tutto pronto per il lancio dell’analisi di soddisfazione degli utenti delle Farmacie comunali di Bastia Umbra.  L’indagine, che prenderà il via a gennaio del nuovo anno, rientra nell’ambito delle iniziative mirate al miglioramento del servizio con particolare attenzione alle esigenze e alle aspettative degli utenti.



“In realtà già siamo in possesso – rileva il direttore delle farmacie dottor Antonio Tabascio - dei pareri espressi dai nostri clienti abituali che frequentano le due farmacie comunali: quella di via Firenze, aperta da oltre venti anni, e l’altra di Villaggio XXV Aprile che funziona dal 2004. E’ nostra abitudine, infatti, dare consigli e chiedere pareri ai nostri clienti. La funzione dell’indagine, però, che come ogni ricerca demoscopica è anonima, vuole raccogliere le reali opinioni della clientela e disegnare un profilo sulla base del quale ridefinire i rapporti con l’utenza e le attività di promozione sanitaria. Gli utenti, oltre a rispondere alle domande del questionario, possono proporre osservazioni, critiche e proposte per le quali è stato previsto un apposito spazio e che saranno prese in seria considerazione”.

L’indagine prevede la somministrazione di un questionario all'interno delle farmacie comunali, nelle quali avverrà sia la fase di distribuzione che quella di raccolta del questionario, una volta compilato, che è anche disponibile nel sito del Comune di Bastia Umbra (www.comune.bastia.pg.it). Il periodo della raccolta dati inizierà a gennaio per concludersi a marzo 2012. Successivamente sarà sviluppata l’analisi sul grado di soddisfazione manifestata dal cliente.

Il questionario si articola in due parti: la prima relativa alle informazione generali, la seconda richiede al cliente alcune valutazioni. Le informazioni riguardano i dati anagrafici, la professione, la residenza del cliente, il motivo della scelta della farmacia e quali sono i prodotti di interesse del cliente (prodotti igienici, omeopatici ecc., farmaci con o senza ricetta); inoltre, il grado di interesse per i servizi disponibili all’interno della farmacia. Quanto alle valutazioni viene chiesto al cliente un giudizio sulla qualità del servizio e della farmacia come struttura; inoltre, dire se è soddisfatto della visibilità, accessibilità, disposizione dei prodotti e della pulizia della farmacia. Una valutazione sul farmacista al banco, sulla sua riservatezza, capacità di ascolto e chiarezza delle informazioni. Inoltre, il cliente è chiamato a dare una valutazione sui farmaci, specificando il grado di adeguatezza dell’assortimento, della reperibilità e delle informazione fornite sulle modalità di somministrazione. Sugli altri prodotti (tipo erboristeria,omeopatia ecc.) oltre all’assortimento e alle informazioni viene richiesta una valutazione sull’adeguatezza dei prezzi rispetto ad altre farmacie. Infine, si chiede una valutazione sul livello di assistenza e di qualità del servizio relativo alla prenotazione delle visite specialistiche.
L’utente è libero di manifestare nell’apposito spazio del questionario proposte, osservazioni e critiche sui temi attinenti all’indagine.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-01-2012 alle 12:34 sul giornale del 09 gennaio 2012 - 505 letture

In questo articolo si parla di bastia umbra, comune di bastia umbra, farmacia comunale, antonio tabascio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tHW