Assisi, patrimonio Unesco da diffondere e promuovere

Unesco 11/01/2012 -

Claudio Ricci, Sindaco di Assisi, nonché Presidente dell’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiali Unesco, nel giro di pochissimo tempo ha avuto modo di poter salutare tre pubblicazioni molto importanti, tutte caratterizzate dallo scopo comune di promuovere il significato e il valore delle finalità proprie dell’Unesco, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura.



Il calendario Panini Il calendario di appuntamenti, infatti, ha avuto inizio con la presentazione ufficiale della nuova collezione di figurine dal titolo “Il Patrimonio Unesco in Italia”, edito dalla Panini in occasione dei suoi 50 anni di attività. Si tratta di 192 figurine che possono essere raccolte nell’apposito album di 48 pagine e che ritraggono le straordinarie bellezze italiane riconosciute dall’Unesco; ogni raffigurazione dei siti è accompagnata dalla relativa didascalia che ne fornisce le principali informazioni, in italiano e in inglese.

I siti francescani della città in un volume A seguire, presso il Palazzo del Comune di Assisi, è stato presentato “Assisi, alla scoperta del sito Unesco. La Basilica di San Francesco e altri luoghi francescani”, volume edito dal Comune di Assisi con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. L’opera, curata da Adriano Cioci e Giovanni Zavarella e coordinata di circa 200 immagini, riporta ventidue interventi dei più autorevoli studiosi del territorio, fra i quali Monsignor Domenico Sorrentino, attuale Vescovo di Assisi, l’archeologa Maria Laura Manca, attuale Direttore della Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Umbria, e l’architetto Paola Falini, Direttore Scientifico del Piano di Gestione dell’Università Sapienza di Roma. Ogni autore offre uno stimolo originale nell’approccio di continua scoperta del sito Unesco Assisi.

L'Unesco per i più piccoli Infine, sempre presso il Palazzo del Comune di Assisi, è stato presentato “Ho perso la Zeta. Abbecedario Unesco. Ogni lettera una parola; ogni parola un Patrimonio da difendere e diffondere”, opera realizzata con i fondi del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, cofinanziato dall’Istituto Comprensivo Assisi I, con il patrocinio del Comune di Assisi e l’Associazione Beni Italiani Patrimonio Mondiale Unesco e curato dall’Associazione Culturale Mixis. Questo progetto, dedicato agli studenti delle scuole primarie, si pone l’obbiettivo di fornire una prima consapevolezza del patrimonio storico, artistico e paesaggistico della Città di Assisi.

“Essere consapevoli e capaci di osservare ogni giorno il patrimonio culturale che ci circonda con l’eccezionalità dello stupore è ciò che dobbiamo mettere in pratica” sottolinea il Sindaco Claudio Ricci “quest’utile e opportuno esercizio passa anche attraverso i lavori editoriali recentemente presentati, che si augurano di suscitare nell’animo delle giovani generazioni le speranze e le certezze del futuro”.

Foto in allegato:
la presentazione degli strumenti di diffusione Unesco








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-01-2012 alle 10:59 sul giornale del 11 gennaio 2012 - 562 letture

In questo articolo si parla di cultura, unesco, assisi, claudio ricci, comune di assisi, patrimonio mondiale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tMs