Bastia: censimento consegnato dal 93% dei cittadini. Dall'Istat un encomio al Comune

Censimento Istat 12/01/2012 -

A quasi due settimane dalla chiusura delle operazioni, il 93% (di cui il 56,83% via Web) della popolazione residente a Bastia Umbra ha compilato il questionario del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, che è iniziato il 9 ottobre 2011.



La restituzione dei questionari compilati dovrà avvenire entro il 31 gennaio 2012, termine ultimo, fissato dall’Istat per la conclusione del censimento nei comuni con popolazione tra 20.000 e 150.000 abitanti.

Il 93%, pur non rappresentando la totalità, è comunque un risultato importante, frutto oltre del senso civico diffuso tra la popolazione anche dell’impostazione organizzativa del Comune che, nella prima fase dal 10 ottobre al 20 novembre 2011, ha dislocato nei centri sociali presenti in tutto il territorio comunale 13 rilevatori statistici dotati di postazione internet per l’assistenza alla compilazione del modello via Web. Nella prima fase un’alta percentuale di cittadini si è recata sia presso i centri che negli uffici comunali per compilare i questionari, e ciò spiega il gran numero di questionari inseriti nella rete Web, con notevole risparmio di tempo e di spese di spedizione.

Dal 21 novembre ad oggi e fino al 31 gennaio 2012 tutti gli addetti, personale comunale e rilevatori, sono impegnati nel completamento della rilevazione sul campo; il personale comunale accertando quante famiglie non hanno rispettato l’obbligo di fornire i dati richiesti tramite i questionari di censimento e i rilevatori statistici andando presso le famiglie che non hanno restituito il modello invitandole ad effettuare la compilazione e la restituzione.
Un encomio è giunto al Comune di Bastia Umbra per l’impegno e la sollecitudine dimostrate finora nelle operazioni censuarie. Sono stati i funzionari Istat a complimentasi con il personale comunale di Bastia che stamani si è recato nella sede di Perugia per un confronto sulle modalità di completamento delle operazioni del censimento.

L’accertamento della violazione dell’obbligo di compilazione del questionario del censimento comporta a carico dei soggetti responsabili della violazione l’applicazione di sanzioni pecuniarie, che vanno da 200 a oltre 2.000 euro.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-01-2012 alle 18:38 sul giornale del 13 gennaio 2012 - 655 letture

In questo articolo si parla di attualità, istat, censimento, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/tRh