Bastia: sull'impianto a biogas il Prc attacca l'azienda, ''Falsità inaccettabile''

Amelia Rossi 23/01/2012 - «Consideriamo gravi - scrive il segretario del Prc di Bastia, Amelia Rossi - le dichiarazioni dell’azienda Sebigas in merito alla costruzione della centrale a biogas a Costano.

Nonostante il parere contrario dei cittadini e di tutte le forze del centro-sinistra, che ha indotto il Sindaco a tornare sui suoi passi, l’azienda vuole andare avanti con l’impianto e dichiara cose assurde.
La prima è che la centrale riqualificherà una zona “paesaggisticamente depauperata”. È evidente che ciò non corrisponde a verità e che è proprio per tutelare maggiormente la campagna e l’ambiente che tutti si sono opposti al progetto.
Ma dalle dichiarazioni emergono già le bugie raccontate pubblicamente dall’azienda e dall’amministrazione al momento della presentazione: i progettisti ci avevano assicurato durante l’incontro del 27 dicembre che sarebbero state utilizzate solo sostanze vegetali, mentre nell’articolo si fa esplicito riferimento a “reflui zootecnici”. Consideriamo inaccettabile la falsità e l’arroganza dell’azienda e sosterremo i cittadini di Costano in ogni iniziativa volta ad impedire la realizzazione della centrale. Quanto all’amministrazione comunale chiediamo il massimo dell’impegno almeno per riparare il danno provocato e auspichiamo una modalità diversa e più partecipativa per la regolamentazione che sarà necessario adottare in merito.»

Foto di testata:
Amelia Rossi






Questo è un articolo pubblicato il 23-01-2012 alle 17:39 sul giornale del 24 gennaio 2012 - 630 letture

In questo articolo si parla di costano, amelia rossi, prc bastia, partito rifondazione comunista, impianto a biogas

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ugE