Cannara: invito a teatro in ricordo della Shoah

Shoah 24/01/2012 - Venerdi 27 gennaio alle ore 21.00 presso il Teatro Comunale E.Thesorieri si terrà l’evento voluto dall’Amministrazione Comunale per celebrare la ricorrenza del Giorno della Memoria.

Il giorno della Memoria, istituito con legge dello Stato Italiano ricorda il 27 gennaio 1945, giorno in cui l’Armata Rossa abbattè i cancelli di Auschwitz svelando al mondo intero l’orrore che si era consumato, giornata di cui nel 2012 ricorre il settantasettesimo anniversario.
Il tentativo di annientamento degli ebrei e di altre categorie perpetrato dal nazismo e dai fascisti suoi alleati in Italia con l’istituzione delle leggi razziali, nel segno di un’ideologia criminale, teorizzando la supremazia di uomini su altri uomini e portando l’Europa e il mondo verso una catastrofe immane è ormai parte della nostra storia collettiva che scuote le coscienze spingendo le persone a chiedersi come possa essere potuto accadere tutto ciò. L’orrore per quanto avvenuto durante la II guerra mondiale fu alla base della nascita di un’Europa incentrata sul rispetto dei diritti umani e della dignità di ogni persona.
L’istituzione del Giorno della Memoria ha contribuito a generare in tanti giovani gli anticorpi contro il pregiudizio e a diffondere la cultura dell’accoglienza e del rispetto delle diversità.

“Proprio in ragione di tutte queste valutazioni che riteniamo condivisibili - spiega il Sindaco Giovanna Petrini - come Amministrazione Comunale abbiamo inteso promuovere una serata dedicata al ricordo e alla conoscenza perché solo conoscendo ciò che è stato non dobbiamo permettere che accada di nuovo. Ci rende particolarmente orgogliosi la partecipazione attiva e l’entusiasmo di tante associazioni che hanno permesso con il loro lavoro volontario l’organizzazione di questa serata e le vogliamo citare ArteNote, Centro Sociale, Ass. Culturale Il Cigno, Concentus Vocalis, Concerto Musicale F. Morlacchi, Olympia 2000 e Scarpette Rosa, ringraziando tutti uno per uno per il grande impegno e in particolare lo speciale lavoro di coordinamento svolto da Giuliano Donati”.

Il risultato di questo lavoro in sinergia andrà dunque in scena anche per ricordare il 25° anno della scomparsa di Primo Levi, lo scrittore autore tra l’altro di “Se questo è un uomo” che con le sue testimonianze ha contribuito a descrivere e decifrare la barbarie dei campi di sterminio di cui si può prendere a simbolo una frase: ”Se capire è impossibile conoscere è necessario”.

Foto di testata:
deportati nei campi di concentramento






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-01-2012 alle 10:39 sul giornale del 24 gennaio 2012 - 705 letture

All'articolo è associato un evento

In questo articolo si parla di attualità, giorno della memoria, shoah, cannara, comune di cannara

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/uin