Lucca: quattro truffe in un mese, denunciato assisano

Polizia 1' di lettura 06/02/2012 - Ha messo in atto truffe ai danni di attività ristorative della provincia toscana e per questo è stato denunciato più volte a piede libero. Nonostante ciò Giuliano Capitoni, 57enne pregiudicato di origini assisane, resta in libertà tentando di colpire bar e trattorie. A sollevare il caso è l’edizione online de La Gazzetta di Lucca.

Secondo quanto riferito dal giornale toscano, sono cinque i casi noti in cui l’uomo si sarebbe spacciato per imprenditore edile chiedendo ai titolari di bar e trattorie nei dintorni di Lucca preventivi per la somministrazione di pasti ai propri operai impegnati nel cantiere. Per essere più convincente, riferisce il quotidiano, Capitoni sarebbe solito mostrare carte intestate alla propria ditta sostenendo di pagare in anticipo un mese di pasti per cifre che si aggirano sui diecimila euro.
Poi, fingendo di aver lasciato il portafogli in cantiere, l’uomo è riuscito più volte a convincere il titolare di turno a farsi prestare soldi, chiedendo di aggiungere la somma al conto totale per la somministrazione dei pasti, per poi sparire.

Per ben quattro volte la truffa è riuscita e, perciò, l’uomo è stato segnalato alle forze dell’ordine e di conseguenza denunciato; un quinto tentativo, invece, non è andato a buon fine grazie all’accortezza del titolare, che ha intuito il raggiro e ha allontanato l’uomo per poi rivolgersi alla questura.






Questo è un articolo pubblicato il 06-02-2012 alle 13:20 sul giornale del 07 febbraio 2012 - 2152 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, truffa, Lucca, denuncia, Raffaele Aristei

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/uRf





logoEV
logoEV