SEI IN > VIVERE ASSISI > SPETTACOLI
comunicato stampa

Cannara: la rassegna teatrale del Thesorieri si apre con Dario Fo

2' di lettura
3233

Teatro generica

Ai nastri di partenza la XIV edizione della Rassegna Teatrale Città di Cannara organizzata dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con UILT e Progetto Teatro Italiano. L’esordio domenica 26 febbraio presso il Teatro Thesorieri con il Laboratorio Teatrale del Martedì di Perugia, che presenta “Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo per la regia di Maurilio Breccolenti.

Lo spettacolo trae spunto dalla scena di un ladro penetrato in una casa signorile per spunti comici e riflessioni di carattere sociale; se all’inizio della piece il ladro potrebbe essere visto come il fuorilegge che sottrae beni agli altri, nei dialoghi si profila la realtà opposta di una borghesia ricca e amorale che vive alle spalle dei ceti meno abbienti; emerge inoltre l’immagine di un’Italia bigotta e conservatrice che non consente neanche il divorzio; la farsa scritta da Dario Fo venne messa in scena al Piccolo Teatro di Milano per la prima volta nel 1958.

Il laboratorio teatrale del martedì è nato nel 2003 e i suoi componenti provengono da realtà artistiche differenziate dal teatro alla danza al canto. Alla guida del laboratorio Maurilio Breccolenti che vanta un solido curriculum professionale essendo ormai da anni uno degli attori maggiormente rappresentativi della Compagnia Teatro SI la quale dal 1985 mette in scena commedie brillanti di attori italiani e stranieri.

La stagione prevede nel complesso cinque spettacoli tutti di domenica pomeriggio alle ore 17.30 di cui uno fuori rassegna, “Il Mago di Oz”, a cura del gruppo “Il Giardino delle Utopie”.

La biglietteria sarà in funzione un’ora prima dello spettacolo presso il botteghino del teatro, il prezzo del biglietto è di € 7,00 ridotto € 5,00 (per i minori di 14 anni e i maggiori di 65 anni di età), per info e prenotazioni 334/6628670 - 347/9036226.



Teatro generica

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2012 alle 01:43 sul giornale del 25 febbraio 2012 - 3233 letture