SEI IN > VIVERE ASSISI > ECONOMIA
comunicato stampa

Bilancio, Freddii: ''Opposizione in stato confusionale''

2' di lettura
693

Rino Freddii

«Le dichiarazioni e i manifesti di questi giorni confermano la difficoltà e lo stato confusionale dell’opposizione, che non si rassegna ad ammettere la bontà di un bilancio che tutti i colleghi dell’Umbria, anche di colore diverso, considerano un modello da imitare.

Nonostante i minori trasferimenti statali e regionali, grazie alla professionalità di tutto il personale e alla coesione dei gruppi che sostengono Ricci, anche per quest’anno di notevole difficoltà il bilancio prevede i servizi e gli investimenti adeguati alle necessità dei cittadini e allo sviluppo della città e di tutto il territorio, senza l’introduzione di nuove imposte comunali, senza l’aumento di tasse e tariffe già esistenti, senza l’accensione di mutui e riducendo al contempo la spesa corrente del 7 per cento.

Capisco che è dura per l’opposizione individuare i punti deboli nell’azione della maggioranza, ma ciò non giustifica l’utilizzo, finalizzato alla propria battaglia politica, di dati parziali e di proposte contabilmente improponibili o non ammesse dalle vigenti norme.
Mi riferisco all’IMU per la quale noi abbiamo lasciato l’aliquota base senza avvalerci della possibilità, contenuta nella legge, di aumentarla per fare cassa. A questo punto è evidente che la maggioranza è riuscita a rispettare quanto non era né facile né scontato, e cioè elaborare un bilancio che non prevedesse aumenti nemmeno sulla nuova imposta.

I nostri avversari invece hanno, come si dice, clamorosamente toppato, perché per mesi hanno sostenuto che Ricci avrebbe aumentato le aliquote e introdotto la tassa di soggiorno e ora si arrampicano sugli specchi tirando in ballo l’IMU, che ricordo è stata introdotta dal governo Monti con il consenso determinante anche dei partiti che ad Assisi sono minoranza. Avremo comunque la possibilità di dibattere di questo nelle sedute dei prossimi consigli comunali, durante le quali mi auguro che il confronto prevalga sullo scontro.»



Rino Freddii

Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-02-2012 alle 16:12 sul giornale del 28 febbraio 2012 - 693 letture