Calendimaggio, Marcucci: ''Stavolta Ricci ha ragione''

Paolo Marcucci 1' di lettura 05/03/2012 - «Ci chiediamo - afferma Paolo Marcucci - se sia mai possibile che ad Assisi la realizzazione della festa del Calendimaggio, che ha visibilità e risonanza internazionali, un valore sociale inestimabile, oltre ad essere uno dei momenti di creatività più alti della nostra città, possa essere messa in discussione da una delle Parti per presunte questioni economiche che, alla verifica “concreta” dei numeri, si sono dimostrate poi del tutto inconsistenti.

La Giunta Comunale, nella seduta del 2 febbraio, presa visione del bilancio dell’Ente e della relazione del Sindaco sui tentativi espletati per ricondurre alla ragionevolezza i dirigenti della Parte de Sotto (finora tutti falliti), ha dato mandato al Dirigente degli Affari Generali di inviare una nota all’Ente e alle Parti con la quale viene richiesto alle stesse di esprimere formalmente, entro il 12 marzo, se intendono o meno garantire la realizzazione della manifestazione.
Ovviamente ferma restando la piena libertà - ma anche la responsabilità - delle Parti di prendere decisioni diverse.

Dobbiamo dirlo: stavolta Ricci ha ragione e sta difendendo con chiarezza e fermezza l’interesse della Festa e della città che rappresenta, oltre le polemiche e le inevitabili conflittualità tra le parti. Esprimiamo sostegno alla Presidente dell'Ente, Pennacchi, e alle due componenti di nomina sindacale, Fiumi e Lazzari, che, con senso di responsabilità, stanno portando avanti un lavoro serio con il solo fine di consentire la realizzazione della prossima edizione del Calendimaggio.»


da Paolo Marcucci
Lista civica Buongiorno Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2012 alle 03:29 sul giornale del 05 marzo 2012 - 592 letture

In questo articolo si parla di attualità, assisi, claudio ricci, calendimaggio, magnifica parte de sotto, paolo marcucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/v4N





logoEV
logoEV