Bilancio, Freddii: ''Opposizione sempre più in affanno''

Rino Freddii 3' di lettura 09/03/2012 - «L’opposizione è sempre più in affanno. Capisco che è un ruolo difficilissimo da ricoprire ad Assisi, ma non riuscire a votare compatti nemmeno gli emendamenti al bilancio vuol dire che non c’è unità d’intenti né la necessaria convinzione della validità ed opportunità delle proposte avanzate.

Proposte in alcuni casi senza copertura finanziaria, altre demagogiche e altre ancora con un taglio politico fuori dal tempo perché tendenti a penalizzare le imprese e le attività e quindi lo sviluppo. Senza dimenticare che ci sono state anche richieste di modifica al bilancio, avanzate con furbizia perché assolutamente assurde sotto l’aspetto finanziario, tanto è vero che non sono state presentate per iscritto. La metà degli emendamenti proponeva di anticipare o posticipare alcuni lavori pubblici.

Come ho detto in Consiglio Comunale di queste proposte se ne possono fare a centinaia (non nascondo che qualcuna ne avevo anch’io), ma in democrazia è la maggioranza deputata a stabilire le priorità, tenendo conto di tutto il territorio, dei progetti in corso e delle reali potenzialità della struttura tecnica comunale.

Per quanto concerne l’IMU credo non ci sia più niente da aggiungere. Consapevoli dell’importanza che riveste il lavoro, e contrariamente al volere della minoranza, abbiamo deciso di applicare le aliquote base senza aumenti di sorta, perché riteniamo opportuno, in questa fase di crisi, distribuire con equilibrio la pressione fiscale decisa dal governo Monti tra tutte le componenti della società: privati, imprese, attività professionali, senza infierire su nessuna di esse.

Un altro emendamento proponeva la rinuncia al Giro d’Italia. Beh, si può essere sportivi o meno, ma rinunciare ad ospitare una gara ciclistica tra le più importanti al mondo con una copertura televisiva su tutti i continenti ci è sembrata una proposta quantomeno risibile e per questo non l’abbiamo votata.

Visto che l’opposizione di sinistra più volte in Consiglio Comunale ci ha accusati di non affrontare i temi del traffico e dell’ecologia e di non essere attenti all’innovazione tecnologica, mi aspettavo che un emendamento proponesse maggiori investimenti in questo settore. Non è andata così, anzi al contrario, è stato chiesto di posticipare l’introduzione dei sistemi di controllo e gestione del traffico e della segnaletica multimediale con il solo intento (non riuscito) di mettere in difficoltà la maggioranza, che su questo tema da molti mesi si è confrontata in maniera vivace e costruttiva.

La discussione in Consiglio Comunale ha evidenziato inoltre la grande differenza tra i ruoli di maggioranza ed opposizione. Da una parte c’è chi deve prendere le decisioni, facendo la sintesi tra le esigenze dei cittadini, la copertura finanziaria e le varie proposte che scaturiscono dal dibattito interno; dall’altra ci sono i consiglieri di minoranza che non hanno l’onore, ma neanche l’onere, di scegliere e pertanto possono prescindere da certi criteri. Nessuna proposta di modifica al bilancio è passata, nessun emendamento ha registrato il parere favorevole dell’intera minoranza, nemmeno sullo scontato voto contrario al bilancio c’è stata l’unanimità dell’opposizione. Che affanno!»


da Rino Freddii
Gruppo consiliare Popolo della Libertà





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2012 alle 03:39 sul giornale del 09 marzo 2012 - 784 letture

In questo articolo si parla di economia, bilancio, assisi, rino freddii

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wfJ