Bilancio, Pd: ''Persa occasione per sostenere famiglie in difficoltà''

Federico Masciolini e Simone Pettirossi 3' di lettura 09/03/2012 - «Il Consiglio comunale di Assisi ha approvato il Bilancio di previsione 2012 con un atteggiamento di chiusura che ne denota allo stesso tempo l’arroganza e la debolezza.

Si tratta di un provvedimento approvato senza dubbio in un contesto difficile, caratterizzato da una crisi economica e finanziaria che, oltre ad incidere pesantemente sulla vita dei cittadini, ha comportato una serie di manovre restrittive del Governo centrale e di conseguenza minori risorse per gli enti locali.
Proprio per questo, però, il Partito Democratico aveva presentato delle proposte di modifica al documento ragionevoli che consentissero di uscire dalla politica del piccolo cabotaggio e, soprattutto, garantire una maggiore equità degli interventi.

A tal proposito, la seduta del Consiglio comunale che ha approvato il Bilancio preventivo 2012 rimarrà un’occasione persa per migliorare questo provvedimento. Si trattava, infatti, di interventi volti a rimodulare le aliquote IMU per dare un sostegno concreto alle famiglie in difficoltà; di proposte di contrasto all’evasione fiscale per liberare risorse a favore di un settore strategico come il turismo; di idee per riservare maggiori risorse al sociale; di modifiche al piano degli investimenti che dessero priorità ad interventi che il Centro storico aspetta da anni (Pincio, Piscina scoperta, riqualificazione Zona est), così come a servizi e progetti essenziali per le frazioni.
Tutti gli emendamenti predisposti grazie ad una stretta collaborazione tra gruppo consiliare e partito erano sensati e ammissibili dal punto di vista tecnico.

A tal proposito, sulla questione sollevata riguardo all'ampliamento della rete del metano a Tordandrea è opportuno sottolineare che Via San Bernardino da Siena, citata dal Piano degli investimenti 2012-2014 predisposto dall’Amministrazione, è la via che collega Santa Maria degli Angeli a Tordandrea (foto allegata).

Dato che gli investimenti previsti per i prossimi anni potrebbero subire variazioni, poiché è possibile modificarli in sede di approvazione del prossimo Bilancio 2013, abbiamo ritenuto che l'inizio di questa importante infrastruttura fosse prioritaria, puntando ad arrivare dove si poteva arrivare con un primo stanziamento, per avere poi la certezza che nel prossimo anno i lavori continuassero e raggiungessero tutte le abitazioni di Tordandrea.
La Presidente della Terza Commissione (Claudia Travicelli, ndr), che in questi giorni si cimenta in improprie e azzardate valutazioni sull’ineccepibile atteggiamento del PD durante la discussione del Bilancio, farebbe bene a spiegare il suo voto contrario a tutti gli emendamenti presentati dalle minoranze e in particolare all’emendamento IMU proposto dal PD, che dimezzava l'aliquota sulla prima casa, dato che lei stessa aveva richiesto, anche a mezzo stampa, una modifica in tal senso all’Amministrazione, senza pero' presentare nessun proprio emendamento.
Constatato che non si tratta di una motivazione tecnica, perché l’emendamento IMU aveva il parere positivo degli Uffici, ci domandiamo: si tratta di una distrazione, di un voto avverso al PD o di un voto ormai organico alla maggioranza?»


da Simone Pettirossi e Federico Masciolini
Partito democratico Assisi







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-03-2012 alle 03:52 sul giornale del 09 marzo 2012 - 718 letture

In questo articolo si parla di economia, bilancio, partito democratico, assisi, simone pettirossi, pd assisi, federico masciolini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/wfN