In Umbria la terra trema ancora: nella notte scossa di magnitudo 3.9

terremoto 1' di lettura 15/03/2012 - La terra è tornata a tremare tra l’Umbria e le Marche nella notte tra mercoledì e giovedì. L’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato, alle 04:29 di giovedì 15 marzo, una scossa di magnitudo 3.9 Richter, avvertita distintamente in molte città delle due regioni.

L’evento sismico ha interessato il distretto dei Monti Sibillini e l’epicentro è stato localizzato a una profondità di 6 chilometri nella località umbra di Castelluccio di Norcia, a 42.81°N e 13.202°E.
La scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione, che in alcune zone si è riversata in strada in piena notte per spavento e precauzione. Non si registrano tuttavia danni a persone o cose.

La scossa è stata percepita a Castelsantangelo sul Nera, comune in provincia di Macerata a meno di dieci chilometri dall’epicentro, ma è stato avvertito anche in altri comuni entro un raggio di venti chilometri, come Norcia e Preci in provincia di Perugia, Bolognola, Ussita e Visso in provincia di Macerata, Arquata del Tronto, Montefortino e Montemonaco in provincia di Ascoli Piceno, fino nei comuni di Accumoli e Cittareale in provincia di Rieti.


Terremoto Umbria Marche 15/03/2012


Terremoto






Questo è un articolo pubblicato il 15-03-2012 alle 14:58 sul giornale del 16 marzo 2012 - 681 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, marche, umbria, sara caponi, sisma, norcia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve https://vivere.me/wvr





logoEV
logoEV