Bastia: spaccio di droga al mercato del venerdì. Arrestato fruttivendolo

Mercato settimanale 1' di lettura 22/04/2012 - Sul banco del mercato tanta frutta fresca, ortaggi di stagione e panetti di hashish. È quanto scoperto dai carabinieri che venerdì scorso hanno arrestato un fruttivendolo di origini pugliesi il quale, durante il mercato settimanale di Bastia Umbra, ha venduto sostanze stupefacenti a due ragazzi minorenni del posto.

Durante una pattuglia a piedi i carabinieri di Assisi hanno notato i giovani aggirarsi con fare sospetto nei pressi di una bancarella e hanno così deciso di pedinarli, ritenendo che fossero coinvolti in un giro di spaccio.
E infatti, una volta perquisiti, i militari hanno trovato addosso ai due ragazzi circa 150 grammi di hashish acquistati per un importo di 675 euro. Per acquistare la droga i due giovani erano giunti a Bastia con il treno proveniente da Perugia.

Successivamente i carabinieri hanno localizzato il deposito dello stupefacente in un appartamento di Ponte San Giovanni, dove gli uomini dell’Arma hanno sequestrato un chilo di hashish e arrestato il fruttivendolo di origini pugliesi che ora, vista la vendita di droga a minorenni, rischia una pena ancor più severa. Il fruttivendolo è stato condotto nel carcere perugino, mentre i due minori sono stati denunciati e riaffidati ai genitori.






Questo è un articolo pubblicato il 22-04-2012 alle 16:43 sul giornale del 23 aprile 2012 - 3199 letture

In questo articolo si parla di cronaca, carabinieri, mercato, arresto, hashish, sara caponi, spaccio di droga, bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/x7N