Bastia: Pecci, ''Lo sviluppo della città riparta da Ospedalicchio Est''

Erigo Pecci 2' di lettura 30/04/2012 - «In occasione del Primo Maggio, ci preme ancora una volta porre l’attenzione sul necessario rilancio di Bastia Umbra con un modello di sviluppo per la città. Nell'attuale scenario economico e politico il ruolo del nostro territorio assume un rilievo particolare ed importante, con occasioni da non perdere.

Nei momenti critici, e questo lo è, non bisogna restare paralizzati e tirare i remi in barca, ma è necessario guardare avanti e creare occasioni per investire.
Anche se si sta attraversando un momento delicato qui vi sono i mezzi e le imprese adeguate per affrontare le sfide del presente e del futuro.
L’Amministrazione comunale deve essere promotore di crescita e di stimolo, momento di sintesi e di riflessione con programmi di grande respiro. Il futuro della città necessita perciò di una pianificazione strategica e partecipata.

Un piano importante di Sviluppo per Bastia può essere la zona Industriale di Ospedalicchio Est. Abbiamo già detto che non vi è bisogno di proclami, ma di atti concreti. A tre anni dall’insediamento della Giunta Ansideri si aspettano quindi risposte concrete.

La previsione dello sviluppo dell’area di Ospedalicchio, risale a circa dieci anni fa: era il 2003 infatti quando l’allora Amministrazione adottava una “variante al vigente P.R.G., in loc.tà Ospedalicchio (est) di Bastia Umbra, da attuare a mezzo piano d’ insediamento produttivo P.I.P. (intervento pubblico).
In questi anni, il percorso di questo importante atto amministrativo ha subito modifiche, approvazioni e definizioni, ma non la sua attuazione.

Si è purtroppo strumentalizzato e polemizzato molto, con partiti politici che ne hanno fatto lo slogan della campagna elettorale, chi non ricorda lo slogan delle liste civiche “a favore di chi”?
E’ il momento di riaprire la discussione, ripartendo dalle delibere di Consiglio Comunale che prevedevano il PIP come strumento di sviluppo per giungere a breve ad un piano di attuazione e quindi a positive ricadute sul nostro tessuto economico-produttivo, sia dal punto di vista imprenditoriale che da quello occupazionale.
Non si può più aspettare: in un momento così difficile, dove la crisi economica è argomento di discussione in tutti i consessi comunali, le amministrazioni non possono far perdere le occasioni di sviluppo per le loro lentezze e indecisioni politiche.
A Ospedalicchio si possono realizzare 25 lotti industriali, con un volano importante per la realizzazione degli insediamenti e con nuove assunzioni per aiutare chi oggi più di tutti paga il peso della crisi, cioè i lavoratori.»

Foto di testata:
Erigo Pecci


da Erigo Pecci
Gruppo consiliare PD Bastia Umbra




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 30-04-2012 alle 19:00 sul giornale del 02 maggio 2012 - 588 letture

In questo articolo si parla di politica, zona industriale, ospedalicchio, bastia umbra, erigo pecci, pd bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/yrw