Bettona: Dottorini, ''Sentenza Codep conferma nostre preoccupazioni''

Oliviero Dottorini 1' di lettura 26/05/2012 - Oliviero Dottorini, capogruppo dell'Italia dei Valori in Consiglio regionale, commenta la sentenza del Gup di Perugia sul caso della laguna di Bettona che ha visto il rinvio a giudizio di 19 persone nell'ambito dell'inchiesta Laguna de cerdos.

“Una sentenza che conferma le nostre preoccupazioni e che dà pienamente ragione al Comitato ambientale di Bettona e alle associazioni ambientaliste che da anni lanciano allarmi e denunciano condizioni ambientali insostenibili. Crediamo che le recenti elezioni abbiano dimostrato plasticamente la giustezza delle nostre posizioni e delle nostre battaglie. Gli anni del malgoverno della destra fortunatamente sono alle nostre spalle, adesso è il momento di ripartire in maniera seria e determinata per ridare una speranza di futuro a un'area per troppo tempo abbandonata a se stessa”.

“Quello che emerge dalla sentenza – aggiunge Dottorini – è un sistema di intrecci pericolosi tra imprenditori e tecnici Arpa, che avrebbero messo a rischio l'ambiente, il territorio di Bettona e la salute dei cittadini.
Finalmente – aggiunge - Bettona è riuscita a voltare pagina e siamo fiduciosi che la nuova amministrazione di centrosinistra sarà in grado di ridare slancio a politiche ambientali ed economiche serie e lungimiranti.
Questo – conclude il capogruppo Idv - non ripagherà certo i cittadini delle gravi responsabilità politiche, che vanno oltre i risvolti giudiziari, rispetto alle scelte operate dalla passata Giunta comunale di centrodestra, che si è dimostrata totalmente incapace di gestire il problema ambientale e di difendere il territorio”.


dal Consiglio Regionale dell’Umbria




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2012 alle 03:51 sul giornale del 26 maggio 2012 - 541 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, bettona, oliviero dottorini, regione umbria, consiglio regionale umbria, codep

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zAF