Bastia: protezione civile, nuovi volontari partiti alla volta dell'Emilia

Bastia Umbra, sede della Protezione civile 2' di lettura 01/06/2012 - Il gruppo di Protezione Civile di Bastia Umbra è presente in ogni iniziativa della Regione Umbra organizzata a sostegno dei terremotati dell’Emilia. Tanto più che la seconda ondata di scosse ha provocato altri morti e notevoli danni con la necessità di provvedere ad oltre 10mila sfollati.

Dopo la prima devestante scossa del 20 maggio sono stati 5 volontari di Bastia, tra i quali uno psicologo e due ingegneri specializzati in protezione civile, a sostenere il lavoro di soccorso per l’emergenza della prima fase, contribuendo all’allestimento e alla gestione di un campo a Massa Finalese dove sono stati accolti 250 sfollati.
A seguito delle nuove violente scosse che hanno ampliato l’area interessata dal terremoto dove sono stati provocati gravi danni, l’amministrazione comunale di Bastia Umbra ha risposto prontamente al nuovo appello, inviando altri 3 Volontari del Gruppo Comunale di Protezione Civile in soccorso alle popolazioni colpite dal sisma.

La destinazione è stata raggiunta dal servizio di protezione Civile Umbra alle una di notte tra martedì 29 e mercoledì 30 maggio, ed è San Prospero, in provincia di Modena, dove è stato richiesto l’allestimento di una nuova tendopoli, situata ad una ventina di chilometri da quella di Massa Finalese, anche questa gestita dalla Regione Umbria. I Volontari del Comune sono specializzati nell’allestimento delle tendopoli, in attività di segreteria ed assistenza alla popolazione ed è presente anche un radioamatore, richiesto dal servizio regionale di protezione civile per stabilire collegamenti radio con il Centro di Protezione Civile regionale di Foligno, per sopperire alle difficoltà che si sono riscontrate nei giorni scorsi con la rete di telefonia mobile.

La squadra è partita da Bastia con un mezzo attrezzato con generatore, materiali tecnici per l’allestimento delle tende e una dotazione di radio ricetrasmittenti da installare presso il campo base di San Prospero. A questo gruppo, sabato 2 giugno, si aggiungeranno altri 5 volontari di Bastia che sostituiranno il primo gruppo partito il 20 maggio, secondo un programma già stabilito che prevede l’avvicendamento delle squadre nel campo base di Massa Finalese.

E’ stato istituito un numero nazionale per le donazioni in aiuto alla Regione Emilia Romagna; ed è possibile inviare un sms da telefonia mobile, oppure effettuare una chiamata da telefonia fissa, al numero 45500 per donare 2 €. Aggiornamenti costanti sono disponibili consultando il sito del Gruppo Comunale di Protezione Civile di Bastia Umbra www.procivbastia.com.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-06-2012 alle 01:18 sul giornale del 01 giugno 2012 - 527 letture

In questo articolo si parla di cronaca, terremoto, protezione civile, emilia-romagna, sisma, bastia umbra, comune di bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zPB