Bastia: Unilibera spegne 18 candeline e riceve il plauso dell'amministrazione

Universita' libera 2' di lettura 22/06/2012 - L’Università Libera di Bastia Umbra ha compiuto il 18° anno di vita ed entra nell’età adulta, accompagnata dall’affetto dei suoi iscritti e sostenuta dalla pubblica stima dei suoi organi istituzionali. Con queste parole il Sindaco Stefano Ansideri ha portato il saluto alla cerimonia di chiusura dell’attività nell’anno accademico 2011-2012 che, ha ricordato il primo cittadino, ha segnato un importante traguardo per Unilibera che ha potuto condividere con l’associazione Casa Chiara una sede moderna e funzionale, in piazza Mazzini nel cuore del Centro storico.

Il Presidente Luigi Bovo, nel presentare il rendiconto annuale, ha parlato di “modello Unilibera”, frutto della sua storia quasi ventennale: partita per animare la terza età, poi rapidamente è passata al dialogo intergenerazionale, per approdare ora alla stretta attualità del colloquio inter-etnico. A Bastia Umbra si registra la presenza di una quarantina di etnie e l’avvio del primo corso d’italiano per adulti nella sede di Unilibera, che ha avuto un seguito numeroso e interessato.

“La Libera Università di Bastia – sottolinea l’assessore alla Cultura Rosella Aristei - è un’espressione istituita, voluta, finanziata dall’Amministrazione Comunale che ne è anche il garante. Al Comitato Direttivo è affidata l’ideazione, la preparazione e la gestione delle attività, tante e impegnative, che vengono curate con dedizione e professionalità dal Direttivo, dai tutor e dai docenti. Lo statuto fa riferimento alla promozione culturale degli iscritti e alla formazione permanente dei cittadini, parla di iniziative socio-ricreative e di aggregazioni attraverso manifestazioni di varia natura. Attualmente i 400 iscritti di Unilibera partecipano ad una o più attività con grande soddisfazione di tutta l’Amministrazione Comunale.”

“Molte le peculiarità – rileva il Presidente prof. Luigi Bovo - che aiutano il cammino di Unilibera. Ma, soprattutto, e di ciò siamo riconoscenti, voglio sottolineare l’affetto e la stima di tanti bastioli, e anche dei numerosi iscritti che provengono da zone limitrofe. La nostra passione ci ha già rimesso, in questa incipiente estate, al lavoro per preparare il programma del prossimo anno accademico” .






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-06-2012 alle 01:03 sul giornale del 22 giugno 2012 - 602 letture

In questo articolo si parla di cultura, bastia umbra, comune di bastia umbra, unilibera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/AHx