Bastia: spacca il naso alla compagna, arrestato 53enne laziale

Violenza sulle donne 1' di lettura 25/06/2012 - Lesioni, maltrattamenti e stalking sono le accuse di cui dovrà rispondere un 53enne originario del Lazio, arrestato per aver picchiato la compagna causandole la frattura del naso e diverse contusioni.

L’episodio si è verificato di notte alla stazione di Bastia Umbra, dove a seguito di una lite l’uomo si è avventato sulla convivente aggredendola con calci e pugni. Le grida della donna hanno richiamato l’attenzione di alcuni passanti che hanno allertato il 112.
Quando i carabinieri sono giunti sul posto la violenza era ancora in corso. I militari hanno bloccato l’uomo, che è stato condotto in caserma, arrestato e quindi rinchiuso nel carcere perugino di Capanne.

I carabinieri di Assisi hanno inoltre arrestato a Petrignano un 27enne originario della Nigeria, già noto alle forze dell’ordine, evaso dagli arresti domiciliari. Dopo aver trovato la casa vuota al momento del controllo, i carabinieri hanno iniziato un’accurata ricerca che ha permesso ai militari di rintracciare il fuggitivo alla stazione di Ponte San Giovanni, mentre tentava di allontanarsi a bordo di un treno. Riacciuffato, lo straniero è stato arrestato per evasione e condotto in carcere.






Questo è un articolo pubblicato il 25-06-2012 alle 03:07 sul giornale del 25 giugno 2012 - 625 letture

In questo articolo si parla di cronaca, donne, carabinieri, violenza, assisi, evasione, sara caponi, violenza sulle donne, bastia umbra

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ANs