Quote rosa, Ricci: ''Donne strumentalizzate dall'opposizione''

Claudio Ricci 1' di lettura 16/07/2012 - Alla fine, come prevedibile, coloro che hanno fatto il ricorso al TAR per le quote rosa, preso atto che non hanno vinto il ricorso (visto che lo dovranno ripresentare, pagando anche la metà delle spese processuali) continuano a strumentalizzate le donne per fare politica di parte organizzando riunioni (come quella in programma a Petrignano il 18 Luglio) a cui, probabilmente, parteciperanno più politici uomini, interessati alla polemica, che donne tese a sostenere una posizione socio culturale.

Le legge sulle quote rosa non esiste e, quindi, se si vuole fare una cosa costruttiva sollecitino i parlamentari ad approvare una Legge in modo che tutti, poi, Sindaci inclusi, possano rispettarla. Ormai è chiara la differenza su chi fa per il territorio (con riunioni per le cose serie e per progetti di sviluppo economico come il Piano Regolatore Generale: dal 3 al 18 Settembre 2012 in 12 Serate, che sta organizzando il Sindaco di Assisi Claudio RICCI e l'Amministrazione Comunale) e chi, invece, continua a fare polemica non capendo che la campagna elettorale è finita, da quasi un anno e mezzo.



da Claudio Ricci
Sindaco del Comune di Assisi





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-07-2012 alle 03:48 sul giornale del 16 luglio 2012 - 1005 letture

In questo articolo si parla di attualità, donne, quote rosa, assisi, claudio ricci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/BES